/ Cronaca

Cronaca | 17 febbraio 2021, 16:54

UniTo, gli studenti occupano il Rettorato: "Basta esami al pc, vogliamo farli in presenza" [VIDEO]

La protesta degli universitari: "Il software che ci hanno fornito è pesante e non sempre accessibile"

UniTo, gli studenti occupano il Rettorato: "Basta esami al pc, vogliamo farli in presenza" [VIDEO]

"Vogliamo sostenere gli esami in presenza e non piú davanti a un computer". É l'appello lanciato da un gruppo di studenti dell'Università di Torino, che hanno occupato la sede del Rettorato in via Po e trascorso la notte nell'aula conferenza che si affaccia sul cortile dell'edificio.

A scatenare la protesta è il software "Proctoring Exams" adottato da Unito per sostenere gli esami a distanza. "Un programma pesante - spiega Davide Truccato, presidente del Consiglio studenti dell'Università di Torino e referente del gruppo Studenti Indipendenti - non tutti riescono a connettersi, serve una connessione veloce e un pc, perché non gira sui tablet. Questo è un paradosso, visto che proprio l'Università di recente ha offerto dei tablet in comodato d'uso agli studenti che ne hanno fatto richiesta".

Stamattina il rettore Stefano Geuna ha incontrato gli studenti e si è detto disponibile ad ascoltare eventuali proposte. "Chiediamo anche - conclude Truccato - un semestre bonus che eviti a molti di noi di andare fuori corso e pagare più tasse".

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium