/ Cronaca

Cronaca | 19 febbraio 2021, 13:08

Maestra di asilo di Settimo vittima di revenge porn: condannate preside, una maestra e la mamma di un'alunna

La dirigente scolastica: "Siamo tutti lupi cattivi in una storia raccontata male"

aula di tribunale - foto di repertorio

Il Tribunale di Torino ha condannato tre persone al processo sul caso di revenge porn che ha come vittima una maestra di asilo di Settimo.

Il giudice ha comminato una pena pari a 1 anno e 1 mese alla dirigente scolastica dell'asilo, 1 anno alla mamma di un alunna e 8 mesi a una maestra, condannata in abbreviato per violazione della privacy. Per la Procura, la vittima fu costretta a dimettersi dal suo incarico dopo la diffusione di alcune immagini a sfondo sessuale che aveva inviato al fidanzato.

L'uomo le aveva condivise con i compagni di calcetto, fra cui il papà di una bimba iscritta all’asilo in cui insegnava la vittima. La dirigente scolastica dell’asilo, venuta a conoscenza delle immagini, avrebbe costretto l’insegnante a dimettersi, mentre la mamma della bambina dell’asilo, moglie del compagno di calcetto dell’ex fidanzato, avrebbe diffuso i contenuti erotici.

In abbreviato é stato invece assolto il papà dell'alunna e marito della donna imputata. "Siamo tutti lupi cattivi in una storia raccontata male", ha detto la preside dopo la condanna.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium