/ Moncalieri

Moncalieri | 02 maggio 2021, 10:02

Moncalieri e le bombe della seconda guerra mondiale: allarme o suggestione?

Dopo il caso di alcuni mesi fa a Moriondo, ora la lettera inviata al sindaco Montagna del nuovo proprietario di un casolare in strada Santa Vittoria, sulla base di alcuni racconti del passato: scattano controlli e verifiche

comune di moncalieri - foto d'archivio

Moncalieri e le bombe della seconda guerra mondiale: allarme o suggestione?

Moncalieri e la seconda guerra mondiale. Non è il titolo di un film o un'operazione nostalgia, ricordando qualcosa successo un'ottantina di anni fa, ma l'allarme scattato in città, a seguito di una nuova segnalazione della possibile presenza di un ordigno del periodo bellico.

Nei mesi scorsi era scattato l'allarme a Moriondo, nel 2017 situazione analoga si era registrata per una bomba risalente addirittura alla "grande guerra", ritrovata sotto una tettoia in via Molino del Pascolo, mentre il proprietario stava facendo pulizia. Adesso la segnalazione arriva da strada Santa Vittoria, collina di Moncalieri, dove il neo proprietario di un casolare ha scritto in Comune al sindaco Paolo Montagna segnalando la possibile presenza di ordigni bellici all'interno della sua nuova proprietà, ereditata in questo periodo.

Il timore nasce dal fatto che quanto era piccolo, era solito trascorrere lì alcuni giorni durante i fine settimana con i parenti, che gli avevano parlare di bombe della seconda guerra mondiale. Ed allora vuole essere certo che non si tratti di una favola che gli raccontavano da bambino.

Così è partita la macchina per gli accertamenti di rito, da parte della Polizia locale e dei carabinieri, per capire se esiste davvero qualcosa ed eventualmente organizzare la rimozione.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium