/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 09 giugno 2021, 18:23

Gli ITS piemontesi di Torino, Biella e Rivoli conquistano il primato tra i migliori d’Italia

L'84% dei diplomati negli ultimi 5 anni trova lavoro entro 12 mesi, lo rivela il monitoraggio 2021 di Indire

Gli ITS piemontesi di Torino, Biella e Rivoli conquistano il primato tra i migliori d’Italia

La Regione Piemonte si aggiudica il podio per efficacia dei percorsi formativi e studenti occupati entro 12 mesi dal diploma. Tre dei migliori percorsi ITS in Italia sono targati Regione Piemonte (su sette Fondazioni presenti sul territorio piemontese e 15 corsi realizzati) che hanno raggiunto il 1° posto a livello nazionale per filiera e sono: Sistema Moda/Tam di Biella, l'Its per lo sviluppo dei sistemi energetici ecosostenibili di Rivoli e Aerospazio/Mecatronica di Torino che, oltre a questo primato, si aggiudica anche il primo posto (sui 201 presenti in Italia) per studenti occupati. Lo rivela il monitoraggio 2021 a cura di Indire che, su incarico del Ministero dell’Istruzione ogni anno elabora la classifica nazionale dei corsi biennali post diploma di alta formazione specialistica, recentemente definiti dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri come un “pilastro educativo”, con prospettive di forte crescita grazie alle risorse stanziate dal Recovery Fund. 

Non solo: il corso “Tecnico superiore per l'automazione e i sistemi meccatronici” realizzato nel biennio 2017-2019 dalla Fondazione Aerospazio Meccatronica con sede a Torino è stato conclamato il primo in Italia, su un totale di 201 percorsi attivati dalle Regioni; 9 percorsi piemontesi, su un totale di 15, raggiungono inoltre la premialità. Nessuno dei 15 corsi ITS piemontesi, invece, rientra nell’area dei corsi che presentano criticità (in allegato tabella ranking ITS 2021).

Ad annunciarlo con soddisfazione è l'assessore regionale Elena Chiorino, che sottolinea come il risultato sia una naturale conferma della validità e solidità del sistema Its del Piemonte. "Oltre ai vertici delle classifiche raggiunti in assoluto dall’Its Meccatronica di Torino, ma anche dagli Its Tam di Biella ed Energia di Rivoli nelle rispettive classifiche di filiera sono i dati sulle premialità e le percentuali occupazionali a testimoniare come la direzione intrapresa dalla Regione Piemonte sia quella giusta".

Il documento di Indire analizza gli esiti occupazionali a 12 mesi dal diploma su percorsi conclusi fra il primo gennaio e il 31 dicembre 2019. La rilevazione si è concentrata sull’analisi di 201 percorsi a livello nazionale erogati da 83 Fondazioni ITS su 104 costituite al 31 dicembre 2019 con 5.097 studenti e 3.761 diplomati.

Con esiti finali, in media, dirompenti: l’84% dei diplomati Istituti Tecnici Superiori (ITS) ha trovato lavoro entro un anno dal diploma; di questi il 92% degli occupati ha trovato lavoro in un’area coerente con il percorso di studi.

I risultati del Piemonte : l’84% dei diplomati negli ultimi 5 anni trova lavoro

La tabella (in allegato) restituisce, secondo le elaborazioni ricavate dalla Banca Dati Nazionale ITS, una fotografia degli ultimi 5 anni dai quali si evincono, con riferimento alla Regione Piemonte:
• una percentuale media di circa il 77% di coloro che, iscritti e frequentanti i corsi ITS biennali, conseguono il Diploma di specializzazione tecnica superiore;
• una percentuale occupazionale ancora superiore rispetto alla media Indire, pari a circa l’84% in media, che sta ad indicare come più di 4 allievi diplomati su 5, trovi lavoro, nel settore di riferimento, entro 12 mesi dal conseguimento del titolo.

"I percorsi sviluppati attraverso l’offerta formativa degli Its – conclude l’Assessore Chiorino – rappresentano una sfida che stiamo affrontando e i numeri che ci premiano lo dimostrano nei fatti - per offrire ai nostri ragazzi una risposta alle richieste di maggior competenza del mondo del lavoro, che provengono dal tessuto produttivo e dalle imprese del territorio parte attiva all’interno del percorso ITS. Uno tra gli strumenti migliori che oggi abbiamo a nostra disposizione per sviluppare al meglio l’incrocio tra domanda e offerta. Le Fondazioni ITS rappresentano dei centri di sviluppo di innovazione in continua evoluzione per i quali stiamo lavorando per continuare a migliorare servizi e opportunità".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium