/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 19 giugno 2021, 13:57

GlobalCapital Awards, premiata due volte Intesa Sanpaolo

Assegnata alla banca il riconoscimento di Most Impressive Financial Institution Issuer of Capital e Most Impressive Financial Institution Funding Official

GlobalCapital Awards, premiata due volte Intesa Sanpaolo

GlobalCapital Awards, premiata due volte Intesa Sanpaolo

GlobalCapital premia Intesa Sanpaolo assegnando alla Banca il riconoscimento di Most Impressive Financial Institution Issuer of Capital e ad Alessandro Lolli, Head of Group Treasury & Finance, il premio di Most Impressive Financial Institution Funding Official.

Caratteristica distintiva dei “GlobalCapital Bond Awards” è che riflettono il reale apprezzamento espresso dai partecipanti al mercato. Si basano sui risultati di un sondaggio diffuso tra operatori del settore quali emittenti, banche d’investimento e investitori, chiamati a valutare la performance realizzata sui mercati obbligazionari globali. Per l’edizione 2021 in particolare è stato analizzato il periodo luglio 2020 - marzo 2021.

GlobalCapital, che organizza e promuove annualmente i “GlobalCapital Bond Awards”, rappresenta da oltre trent’anni una fonte di riferimento nel panorama dell’informazione a servizio di quanti operano nel mercato dei capitali. Intesa Sanpaolo, nonostante la complessità dell’ultimo anno dovuta alla pandemia, ha centrato tutti i propri obiettivi strategici di funding, selezionando le giuste finestre di mercato e gestendo con efficacia la volatilità. La Banca ha dimostrato capacità di esecuzione e di leadership che il mercato, come testimoniano i premi ricevuti, ha riconosciuto e apprezzato anche in questa occasione.

Nel mese di giugno 2020, per esempio, ha collocato uno dei pochissimi subordinati in sterline emessi da un istituto del continente nell’ultimo decennio (GBP 350 mln), assicurandosi la seconda cedola più bassa di sempre. A settembre è stato registrato un nuovo rilevante risultato con l’obbligazione AT1 di maggior durata mai emessa da una banca della Southern Europe (€750 mln PNC11). A febbraio 2021, infine, c’è stato il debutto nella asset class delle obbligazioni Senior Non Preferred, con una dual tranche da €1,75 mld (5 e 10 anni) caratterizzata dal rendimento più basso mai pagato da un emittente italiano per questa tipologia.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium