/ Attualità

Attualità | 21 giugno 2021, 12:35

Al via le attività del progetto europeo DECIDO

Iniziativa al servizio delle comunità colpite da emergenze meteorologiche e ambientali: tra i partner anche Città di Torino e Vol.To

Al via le attività del progetto europeo DECIDO

Hanno preso avvio le attività di DECIDO - eviDEnce and Cloud for more InformeD and effective pOlicies, progetto finanziato dal programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi partner anche la Città di Torino e l'Associazione Volontariato Torino - Vol.To.  

Il progetto DECIDO si pone l'obiettivo di dimostrare l'efficacia delle politiche d'intervento nei casi di emergenza, attraverso un cloud europeo condiviso (European Open Science Cloud - EOSC) e partendo dall'analisi dei dati basati sull'evidenza (evidence-based) provenienti da diverse fonti e opportunamente "incrociati" fra loro, per documentare le criticità in tempo reale e, successivamente, programmare o migliorare protocolli e strategie di intervento. 

Il progetto ha una durata triennale e raggruppa complessivamente 14 partner (grandi aziende, università, fondazioni, associazioni) provenienti da otto nazioni europee e ha come soggetto capofila l'italiana Engineering - Ingegneria informatica S.p.A. 

DECIDO funge da intermediario tra il settore pubblico, i cittadini, il mondo scientifico e la European Cloud Infrastructure (ECI) grazie alla collaborazione diretta con la piattaforma europea a libero accesso Open Science Cloud (EOSC) e alla capacità di immagazzinamento e il potere computazionale della European Grid Infrastructure (EGI).  

Il progetto si svilupperà in due fasi sperimentali per testare le soluzioni in 4 aree di test pilota durante le quali verrà valutata l'efficacia del modello presentato.  

La Città di Torino sarà una delle aree di test, in cui si simuleranno le procedure di Protezione Civile relative alla prevenzione e gestione delle emergenze, in particolare durante gli eventi alluvionali (nello specifico nell'area del Meisino e dei Murazzi) e nell'emergenza COVID19, senza trascurare il mondo giovanile. Gli altri tre Pilota riguardano la prevenzione e la protezione da incendi boschivi nella città finlandese di Kajaani, un test sui blackout elettrici in alcune municipalità greche, uno sul miglioramento delle politiche di prevenzione degli incendi e di gestione degli incendi controllati nella regione di Aragona in Spagna. 

Attraverso queste simulazioni si valuteranno gli impatti del modello proposto e si redigeranno nuove raccomandazioni e protocolli che potranno essere replicati in futuro grazie alla diffusione dei big data per migliorare le politiche d'intervento e per far fronte a future situazioni di emergenza. 

“Accogliamo con molto interesse la sperimentazione proposta dal progetto DECIDO - dichiara l'Assessore all'Ambiente con delega alla Protezione Civile Alberto Unia - che conferma il grande impegno del servizio di Protezione Civile anche attraverso l'adesione a progettualità innovative di valenza europea, finalizzate a fornire ai cittadini e agli enti pubblici tutti gli strumenti utili per mettere in atto misure di autoprotezione nelle situazioni di emergenza”. 

Il Presidente di Vol.To Gerardo Gatto dichiara: “In qualità di Presidente dell’Associazione Vol.To sono particolarmente orgoglioso di prendere parte a questo progetto innovativo e dal respiro internazionale. Un progetto che mette alcune delle tecnologie più avanzate della nostra epoca al servizio della comunità nella prevenzione e risoluzione delle emergenze causate da calamità naturali e non solo. Come ha insegnato anche la pandemia di coronavirus, il lavoro di protezione, tutela e sostegno da offrire ai cittadini non può essere considerato in alcun modo secondario, ma deve essere continuo e soprattutto il più meticoloso possibile, anche grazie all’uso della tecnologia e del digitale, perché ci possa trovare ancora più pronti nel caso si presenti nuovamente la necessità”. 

Per ulteriori informazioni sul progetto DECIDO: 

Instagram: Decido.h2020 

Twitter: @Decido_h2020 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium