/ Cronaca

Cronaca | 09 settembre 2021, 09:11

Perquisizioni a Milano e in tutta Italia nel mondo No Vax. "Stavano programmando azioni violente"

I disordini sarebbero stati provocati anche con l'utilizzo di armi

Perquisizioni a Milano e in tutta Italia nel mondo No Vax. "Stavano programmando azioni violente"

"Stavano programmando azioni violente da mettere in atto in occasione di manifestazioni pubbliche attraverso un gruppo Telegram". Per questo motivo la Polizia di Stato dalle prime ore di oggi sta eseguendo perquisizioni a Milano e in diverse città d'Italia, tra cui Roma, Bergamo, Venezia e Padova, nei confronti di appartenenti al mondo No Vax. 

Le violenze, da mettere in atto anche con l'utilizzo di armi, sarebbero scattate in alcuni dei prossimi raduni No Vax sul territorio nazionale, a partire da quello di Roma del weekend in arrivo. 

È la Procura di Milano a coordinare le indagini effettuate da Polizia Postale e Digos: perquisite abitazioni e controllati, tra l'altro, tablet, cellulari e account social.

"Non c'è stato nessun arrestato tramite Telegram, che non fornisce informazioni relative all'utenza che usa gruppi e canali". E' il messaggio diffuso su alcune chat no vax dopo il blitz della polizia di stamattina in alcune città italiane. "Le persone sono state rintracciate grazie a trojan inviati via chat dai servizi sotto copertura", si legge su una chat, che invita gli attivisti no vax a "non scambiare numeri di telefono" e a "non cliccare link che portano ad altre app. Semplici regole per ridurre il rischio a zero".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium