/ Eventi

Eventi | 06 ottobre 2021, 14:48

Assemblea Teatro presenta "I Pink e il “Diamante", tratto dal libro "Rosso Floyd" di Michele Mari

Stasera e domani al Teatro Agnelli. Le date coincidono con i giorni in cui i Pink Floyd realizzavano un film d’arte ineguagliato come “Pink Floyd a Pompei” girato, nello storico anfiteatro vuoto

Assemblea Teatro presenta "I Pink e il “Diamante", tratto dal libro "Rosso Floyd" di Michele Mari

Una nuova produzione di Assemblea Teatro apre la stagione di spettacoli al Teatro Agnelli. Si tratta di ROSSO FLOYD - I PINK E IL “DIAMANTE”, tratto dall’omonimo, apprezzato libro di Michele Mari, pubblicato da Einaudi – in cui si ripercorre la storia di una band di culto, i Pink Floyd, icone del rock, la musica giovane del ‘900, veri capisaldi di un immaginario intergenerazionale in cui, con loro, trovano posto gruppi come i Beatles e i Rolling Stones.

Cosa porta un gruppo di giovani inglesi, negli Anni Sessanta, a percorrere la strada lastricata che poi sfocerà verso il successo e l’acclamazione dei fan, in tutto il mondo? La grande maestria musicale, innata, di ognuno dei componenti, che cresce, di giorno in giorno, e l’incontro con il genio.

Nel caso dei Pink Floyd, la prima “calamita” del genio è quella, ovviamente, di Syd Barrett, primo leader riconosciuto. Un talento grande, il suo, lunare e originalissimo, ma altrettanto fragile, instabile. Syd, ovvero il “Diamante” pazzo, come si dirà dopo. Si arriva al suo doloroso allontanamento.

Entra in formazione, così, stabilmente, David Gilmour e, a quel punto, crescerà lentamente il suo confronto con Roger Waters, l’altro leader di genio di questa storia. E, in embrione, si prospetterà, l’altra dolorosa separazione che – anni dopo, dopo album indimenticabili dal successo leggendario, milioni di dischi venduti, onori e acclamazioni davanti alle platee di tutto il mondo, apprezzamento della critica – porrà fine alla storia dei Pink Floyd.


Che sia ROSSO FLOYD - I PINK E IL “DIAMANTE”, allora, nella brillante rielaborazione drammaturgica di Renzo Sicco, dal libro di Michele Mari. Ascoltiamo così le testimonianze e lamentazioni delle quattro rockstar che danno vita ad un intreccio narrativo originale e piacevolissimo dove si percorrono origini, sviluppo, esiti, significato e valore di una epopea unica che ci spinge, sicuramente, a mettere in riproduzione, ancora una volta, “Shine on You Crazy Diamond”.

Le date del debutto di Rosso Floyd coincidono con i giorni in cui i Pink Floyd realizzavano un film d’arte ineguagliato come “Pink Floyd a Pompei” girato, nello storico anfiteatro vuoto, tra il 5 e il 7 ottobre 1971. Questa première all’Agnelli si colloca “…attendendo il Salone”, in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino, mentre il cinema Centrale d’Essai di Torino, grazie a Gaetano Renda, il 5 ottobre alle 21,30, ripresenterà la pellicola di Adrian Maben sul grande schermo.

Rosso Floyd - I Pink e il “Diamante”
6 e 7 ottobre al teatro Agnelli di via Paolo Sarpi
Ingresso: intero 10,00 euro, ridotto 8,00 euro
Per informazioni e prenotazioni tel. 011/3042808

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium