/ Moncalieri

Moncalieri | 07 ottobre 2021, 16:36

Montagna e Tolardo alzano la voce: "Basta rinvii, Moncalieri e Nichelino non possono prescindere dall'ospedale unico"

"Bene le case di comunità, ma serve un nuovo grande ospedale di zona". Diego Sarno: "Icardi e Cirio restano in silenzio e altri decidono, così non va"

giampiero tolardo e paolo montagna

Montagna e Tolardo alzano la voce: "Basta rinvii sull'ospedale unico"

I ritardi e gli annunciati rinvii sulla realizzazione del nuovo ospedale unico fanno perdere la pazienza ai sindaci di Moncalieri e Nichelino, Paolo Montagna e Giampiero Tolardo, che scrivono una lettera aperta indirizzata alla Regione chiedendo chiarezza e tempi certi

"Serve un programma certo"

Sia chiaro, noi siamo assolutamente favorevoli all'insediamento sul territori di ospedali e case di Comunità - con riferimento al programma annunciato ieri dall'Asl To5 - abbiamo però più volte ribadito che il progetto non può prescindere da una visone complessiva del tema sanitario e della decisone circa la collocazione del nuovo ospedale di zona, su cui da troppo tempo, il territorio attende risposte chiare”, spiegano Montagna e Tolardo.

"Condivisione necessaria"

"Se l'Asl e il direttore Angelo Pescarmona ritengono di definire il programma senza una larga condivisione con i Sindaci del territorio, se ne assumano la responsabilità diretta, ma non facciano passare questa decisione come condivisa nei comitati dei sindaci", sottolineano i primi cittadini di Moncalieri e Nichelino. "Non è così e lo ribadiremo in tutte le sedi, chiediamo, quindi, alla Regione e all'assessore Icardi di prendere una posizione in merito”.

La replica dell'Asl To5

In una nota, l'Asl To5 ha precisato che "le scelte della localizzazione delle nuove strutture sanitarie continuano ad essere proposte dall’azienda, ma sarà la Regione, nell’ambito dei suoi poteri di programmazione, che procederà alla localizzazione definitiva". 

Sarno: "Non si può continuare a tacere"

Sulla vicenda ospedale unico è intervenuto nuovamente il Consigliere regionale del Pd Diego Sarno: “Tutto continua a tacere. Trovo incredibile che non si sia dato riscontro dello studio Ires consegnato ormai oltre un mese fa all’assessore Icardi sulla comparazione delle aree per la realizzazione della nuova struttura, né ai sindaci né alla Commissione sanità. Per questo abbiamo formalmente richiesto in Commissione che le risultanze dello studio vengano rese note”.

Sarno ha poi aggiunto: “Icardi e la giunta Cirio non si sono ancora espressi in merito alla proposta di Tolardo, già avallata dal sindaco di Moncalieri per la realizzazione del nuovo ospedale Asl To5 a Nichelino in area Debouchè. Il rischio – ha concluso Sarno – è che per puri motivi di campanilismo la Regione Piemonte non si esprima in merito al futuro della sanità in Asl To5 e questo lo troviamo indecente e davvero poco serio, soprattutto in un periodo di emergenza sanitaria".

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium