/ Attualità

Attualità | 05 novembre 2021, 09:42

Ex Westinghouse, la strada per Esselunga cancella Comala: "Noi non sgomberiamo, Città trovi altra soluzione"

La consigliera comunale di SI Sara Diena si schiera con l'associazione che nei giardini dell'ex La Marmora ha la sua sede per concerti, proiezioni e sale studio

Foto dalla pagina facebook di Comala

Foto dalla pagina facebook di Comala

La strada per realizzare l'Esselunga prevista nell'ex Westinghouse cancellerà per sempre Comala. Un'associazione che, nei giardini dell'ex caserma La Marmora, ha la sua sede dove vengono organizzati concerti, proiezioni all'aperto e in tempo di pandemia ha allestito un'aula studio all'aperto per 500 studenti. Il progetto per costruire il centro congressi ed il supermercato nell'ex fabbrica abbandonata dei treni prevede però la distruzione di questa realtà. 

Comala ha fatto investimenti di oltre 200 mila euro

L'area appartiene alla Città, che la concessa in via temporanea all'associazione, che in questi anni ha però fatto investimenti di oltre 200 mila euro per creare uno spazio culturale e sociale frequentato da migliaia di fruitori e studenti della Circoscrizione 3. Persone che ieri hanno condiviso via Facebook l'appello video del presidente di Comala Andrea Pino per dire no al progetto del Comune, che di fatto cancella la realtà per realizzare una strada per i camion di Esselunga. 

Realtà frequentata da migliaia di persone 

"La chiusura dello spazio - spiega nel video - avrà un impatto su migliaia di persone che frequentano lo spazio, oltre a tutte le associazioni che ci lavorano. Noi ci autofinanziamo e questa realtà da occupazione a 15 persone, oltre alla filiera."  "Tutta l'operazione - continua - è grave. Un intervento così importante da parte della Città che cancella, oltre all'area verde, anche gli spazi sociali: è nostro dovere civico fare una battaglia". 

"Noi non sgomberiamo" 

Comala ha deciso così di lanciare una raccolta firme per modificare il progetto definitivo, ma per che diventare esecutivo deve passare ancora al voto del Consiglio comunale. La richiesta dell'associazione è che non venga realizzata la strada "sopra di noi: non vogliamo soluzioni alternative, che porteranno alla chiusura dello spazio". E Pino, così come altri, è pronto a resistere "noi non sgomberiamo".

La consigliera di SI Diena difende Comala 

Per mercoledì è fissata in corso Ferrucci 65 un'assemblea pubblica informativa. A prendere già però pubblicamente le difese di Comala è la consigliera comunale di Sinistra Ecologista Sara Diena, che invita tutti a far girare il video appello per dire stop al progetto della Città. "Facciamo girare la petizione nei gruppi whatsapp dell'università, del calcetto, della famiglia e raccogliamo tante firme. Più saranno più mostreremo all'amministrazione quante sono le persone che giovano della condivisione di Comala" scrive su Facebook. 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium