/ Cronaca

Cronaca | 17 novembre 2021, 17:22

Dieci classi del comprensivo Tommaseo in quarantena: "Le cose andrebbero meglio coi bimbi vaccinati"

La dirigente scolastica Lorenza Patriarca: "La situazione è complicata, il virus sta correndo: occorre arrivare a decisione su bimbi sopra i 5 anni"

foto di repertorio

Dieci classi dell'istituto comprensivo Tommaseo finite in quarantena

Dieci classi dell'istituto comprensivo 'Niccolò Tommaseo', nel centro di Torino, sono finite in quarantena dall'inizio dell'anno scolastico, anche se alcune sono già tornate a scuola. "La situazione è complicata e lo sarebbe meno se anche i bambini potessero vaccinarsi", ha detto la dirigente scolastica Lorenza Patriarca (che è anche consigliera comunale del Pd).

"Urge una decisione sui bimbi sopra i cinque anni"

L'istituto Tommaseo comprende l'omonima scuola primaria, la 'Francesco D'Assisi' e le secondarie 'Calvino e 'Verdi' e negli ultimi giorni sta affrontando un'ondata di casi Covid. "Il virus sta correndo - aggiunge la dirigente scolastica - e sicuramente bisogna accelerare la discussione e arrivare ad una decisione sulla vaccinazione per i bambini sopra i cinque anni".

Secondo la Patriarca "l'Asl sta lavorando bene, convocando in tempi rapidi i bambini per fare il tampone molecolare, come stabilito dalle ultime disposizioni della Regione, permettendo così il ritorno in presenza per chi non risulta positivo e non lasciando tutta la classe in quarantena. Siamo molto attenti che i bambini indossino le mascherine, certo che con la vaccinazione tutto sarebbe più semplice".

Chi non è vaccinato

Nel personale al lavoro nell'istituto c'è anche chi non è vaccinato, "comunque entrano a scuola solo se portano il risultato del tampone eseguito entro le 48 ore", sottolinea la dirigente dell'istituto Tommaseo.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium