/ Cronaca

Cronaca | 28 novembre 2021, 13:23

Aggrediscono e picchiano le compagne in gravidanza, i carabinieri fanno finire l'incubo delle due donne

In via Venaria scattate le manette per un 25enne, a Collegno stessa sorte per un uomo di 37 anni, che aveva minacciato con un coltello la compagna. Un violento arrestato anche a Rivoli

foto di repertorio

Picchiano le compagne in gravidanza, i carabinieri fanno finire l'incubo delle due donne

Intorno alle 3 di notte, in via Venaria, quartiere Lucento, i carabinieri del Nucleo radiomobile sono intervenuti per arrestare un uomo di 25 anni per maltrattamenti. 

L’uomo al culmine di una lite e scaturita per motivi passionali in strada è stato sorpreso dai militari dell’Arma mentre schiaffeggiava la convivente di 20 anni, al primo mese gravidanza, dopo averle rubato il telefono cellulare e averle impedito di chiamare i soccorsi. La donna ha raccontato di subire simili condotte violente da mesi. La vittima è stata trasportata all’ospedale Maria Vittoria. Ha riportato contusioni multiple giudicate guaribili in sette giorni.

A Collegno, invece, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato per maltrattamenti un trentasettenne. Sabato notte, l’uomo in stato di ebrezza alcolica, durante un litigio per futili motivi ha aggredito e schiaffeggiato la convivente in gravidanza. La vittima è riuscita a chiamare il 112 e a chiamare i soccorsi. Il tempestivo arrivo dei carabinieri ha evitato il peggio.

L’uomo ha anche minacciato con un coltello la donna davanti ai carabinieri. Carabinieri sono riusciti a disarmare l’aggressore e arrestarlo. La donna è stata accompagnata all’ospedale San Luigi di Orbassano ora è stata riscontrata una lesione giudicate 15 giorni attivato il codice rosso.

Un altro uomo violento è stato arrestato arrivo a Rivoli. L’uomo era sottoposto all’obbligo di dimora e l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. L’uomo ha più volte violato i suoi obblighi e pertanto è stato arrestato.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium