/ Cronaca

Cronaca | 28 novembre 2021, 07:20

Inchiesta plusvalenze, la Juventus replica: “Operato nel rispetto delle leggi e delle norme”

Nei prossimi giorni i pm potrebbero ascoltare i vertici del club, dopo che ieri è stato sentito il nuovo direttore generale Cherubini

bandiera juve

Inchiesta plusvalenze, la Juventus replica: “Operato nel rispetto delle leggi"

“Juventus sta collaborando con gli inquirenti e con la Consob e confida di chiarire ogni aspetto di interesse degli stessi, ritenendo di aver operato nel rispetto delle leggi e delle norme che disciplinano la redazione delle relazioni finanziarie, in conformità ai principi contabili e in linea con la prassi internazionale della football industry e le condizioni di mercato”. È quanto si legge in una nota diramata nella tarda serata di ieri dal club bianconero, in merito all’inchiesta sulle plusvalenze coordinata dalla Procura di Torino.

Aumento di capitale e negoziazione dei diritti

In relazione all’aumento di capitale in opzione deliberato dall’Assemblea degli Azionisti in data 29 ottobre 2021 - continua la nota - si conferma la tempistica resa nota con comunicato del 22 novembre 2021 e l’avvio dell’offerta in opzione e della negoziazione dei diritti di opzione a partire dal 29 novembre 2021”.

Non si esclude che già nei prossimi i magistrati possano ascoltare i vertici del club, dopo che ieri è stato audito il nuovo direttore generale Federico Cherubini, l'uomo che da giugno ha preso il posto di Fabio Paratici, uno degli indagati assieme al presidente Andrea Agnelli e al suo vice Pavel Nedved.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium