/ Politica

Politica | 12 febbraio 2022, 07:00

La Circoscrizione 4 chiede al Comune di rafforzare il proprio organico: “Situazione nota e grave”

Nel Consiglio di mercoledì è stato approvato all'unanimità un ordine del giorno proposto da tutti i capigruppo. Il presidente Re: “Facciamo i salti mortali per rispondere alle esigenze dei cittadini”

La Circoscrizione 4 chiede al Comune di rafforzare il proprio organico: “Situazione nota e grave”

Molto raramente i partiti politici si trovano tutti d'accordo su qualcosa. A volte, però, non è così: è questo il caso della richiesta di rafforzamento degli organici fatta dalla Circoscrizione 4 di Torino al Comune attraverso un'ordine del giorno presentato dai capi-gruppo e approvato all'unanimità durante il Consiglio di mercoledì.

Re: “Situazione nota e grave”

Ad ammettere le criticità è anche il presidente Alberto Re: “La situazione - ha dichiarato – è nota e molto grave perché troppo spesso dobbiamo fare i salti mortali per rispondere a tutte le esigenze e i bisogni dei cittadini: a proposito, voglio ringraziare tutti gli uffici per la grande disponibilità che non viene mai a mancare nonostante le carenze di organico aggravate dall'emergenza sanitaria”.

Il tema è già stato trattato durante l'assemblea dei presidenti di circoscrizione: “L'abbiamo – ha concluso Re - fatto presente agli assessorati competenti per avere una svolta in termini di riorganizzazione, ancora più importante quando avremo a disposizione gli investimenti pubblici garantiti dal Pnrr; il rischio è quello di lasciare scoperti dei servizi essenziali, mi farò portavoce delle istanze del Consiglio nelle sedi opportune”.

L'unione dei capi-gruppo

Tutti i gruppi consiliari, in questa “battaglia”, si sono presentati uniti: “L'obiettivo - ha sottolineato il capo-gruppo del PD e primo firmatario dell'ODG Gianvito Pontrandolfo – è quello di far lavorare al meglio la Circoscrizione e dare la possibilità al Consiglio di svolgere le proprie funzioni. La mancanza di personale mette in sofferenza tutte le strutture, di cui quotidianamente notiamo le difficoltà: è di fondamentale importanza permettere all'ente decentrato di operare al meglio per dare servizi ai nostri cittadini”.

Sulla stessa lunghezza d'onda è anche il pari grado della Lega Carlo Emanuele Morando: “Il fatto - ha aggiunto – che all'interno del Consiglio Comunale siano presenti molte persone con esperienze in circoscrizioni mi fa ben sperare: è importante che le stesse tornino ad essere centrali nei piani amministrativi della città, riconoscendogli un ruolo fondamentale nella gestione delle criticità territoriali in modo da evitare disservizi alla vita dei quartieri”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium