/ Pinerolese

Pinerolese | 27 maggio 2022, 14:49

Al parco di via Masel si arriverà a piedi… grazie a una centralina idroelettrica

Un’azienda privata, che opererà sul canale Pralafera, sta progettando il nuovo camminamento

Il vialetto del parco di via Masel

Il vialetto del parco di via Masel

Luserna San Giovanni pensa a un camminamento pedonale per collegare il parcheggio, per ora sterrato, di viale De Amicis, al parco di via Masel, inaugurato lo scorso anno, durante i festeggiamenti per i 150 anni dalla riunificazione. Il percorso taglierebbe i prati di proprietà comunale e passerebbe per il parco giochi di via Monte Palavas. “Stiamo immaginando un percorso in terre cementizie, simile ai vialetti del parco di via Masel, per collegare i tre punti del paese e contribuire a migliore la sicurezza dell’accesso allo stesso parco” spiega il sindaco Duilio Canale. Nella progettazione in corso sarebbe prevista anche l’asfaltatura del parcheggio ora sterrato che corrisponde alla partenza.

Il pericolo che affrontano i pedoni nel percorrere via Masel era stato sollevato nel Consiglio comunale dell’11 maggio dal capogruppo di minoranza Valter Mensa: “So che i residenti nella strada si sono lamentati per l’alta velocità con cui le auto la percorrono, in un tratto in cui praticamente è un rettilineo, ma l’Amministrazione ha anche comunicato che l’ipotesi di realizzare dei dossi non è percorribile perché non autorizzati dalla Città metropolitana” racconta. Via Masel, infatti, è un tratto della strada provinciale 163 che sale verso Angrogna. “Sarebbe necessario quindi un marciapiede per percorrere la strada che porta al parco” aggiunge Mensa.

Il sindaco sottolinea però che non c’è spazio per un manufatto del genere lungo la carreggiata: “Il canale e i pali dell’illuminazione pubblica occupano lo spazio necessario” afferma.

Di qui l’idea del camminamento che attraverserà per lo più terreni di proprietà comunale e solo per un breve tratto, subito fuori dal parco giochi in via Monte Palavas, si interromperà, invitando a percorrere la strada, per poi riprendere la camminata nel prato che si affaccia su via Masel.

La progettazione degli interventi è in mano a una ditta privata che deve finanziare l’opera come compensazione per l’entrata in funzione di una centralina idroelettrica sul canale Pralafera. Il progetto finale, che poi dovrà essere vagliato e approvato dall’Amministrazione comunale, dovrebbe essere in dirittura d’arrivo e prevederebbe anche l’installazione dell’illuminazione pubblica e di alcune panchine.

Elisa Rollino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium