/ Cronaca

Cronaca | 05 agosto 2022, 21:41

E' morto Beppe Melchionna: dall'Arci a Giancarlo, in molti piangono la scomparsa di "Grumbi"

Esponente della sinistra radicale, è stato uno dei volti a Torino del Movimento per l’Acqua Pubblica e attivista No Tav

viso

Volto del Movimento Acqua Pubblica e No Tav

Il mondo della movida e dell’attivismo piemontese e torinese piange la morte di Beppe Melchionna. “Grumbi” si è spento oggi pomeriggio, all’età di 61 anni, dopo diversi anni di malattia. Storico presidente e dj di Giancarlo, ha fatto ballare e intrattenuto per anni il popolo della notte dei Murazzi.  Animatore poi della Fucina Del Lampadiere di via Artom a Mirafiori, è stata una “sintesi perfetta di militanza e divertimento”.

Volto dell'Arci Torino

A ricordarlo con queste parole l’ARCI nazionale e quella del Piemonte. Grumbi è stato uno dei volti dell’Arci Torino, che così lo ricorda su Facebook: “Voce e anima della nostra associazione per decenni, con lui abbiamo condiviso tante lotte e cavalcato molti sogni, attraversando insieme spazi di libertà e di militanza nei tanti Circoli ARCI che durante tutta la sua vita ha difeso e rappresentato”.

Volto No Tav e dell'Acqua Pubblica

Esponente della sinistra radicale, Melchionna per tutta la vita ha militato nel Partito Comunista, candidandosi anche alle elezioni con i Verdi. Attivista No Tav, è stato uno dei volti a Torino del Movimento per l’Acqua Pubblica. Negli ultimi anni si occupava di uno spazio a Barriera di Milano e aveva fatto parte del CRCA Pergolesi. “Buon viaggio compagno Grumbi, lasci un vuoto incolmabile nella nostra comunità, ma il tuo esempio servirà a farci continuare a lottare, ridere e scherzare come avresti sempre voluto” concludono l’Arci Nazionale e Piemonte.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium