/ Eventi

Eventi | 22 settembre 2022, 09:04

"Io ci sono", un'asta di beneficenza allo scalo Vallino di Torino: destinazione San Pietro, a Roma

Raccolti i primi 10mila euro per promuovere l’avventura ciclistica solidale che in 5 tappe da Ceva (CN) approderà nella Capitale per sostenere le associazioni che si occupano delle persone con disabilità o affette da sclerosi multipla

evento benefico

Evento benefico allo Scalo Vallino per raccogliere fondi

Si conclude con un’asta all’insegna della solidarietà l’evento organizzato allo Scalo Vallino di Torino per promuovere il progetto di charity “Io ci Sono”, ideato e organizzato da Banco di Credito P. Azzoaglio in collaborazione con Biesse Investment Company, Chiesa Viaggi e Traiano Luci a favore delle associazioni che si occupano di sostegno alla disabilità e alla ricerca scientifica sulla sclerosi multipla.
 

I partecipanti, circa 200, hanno potuto assistere a spettacoli e performance acrobatiche dal vivo che si sono alternati ai racconti diretti di coraggio, emozioni, intraprendenza e volontà di quattro testimoni che hanno fatto della loro disabilità una bandiera per tutelare i diritti della categoria e sensibilizzare la società a donare per la ricerca: Fabio Guglierminotti, ex atleta di Thai Boxe e Pugilato, oggi instancabile cicloviaggiatore, presidente e fondatore dell’Associazione 160CM nata nel 2020 per proporre approcci nuovi volti a migliorare la qualità della vita e fornire sostegno alle persone con Sclerosi Multipla o più in generale con patologie neurologiche del sistema nervoso centrale; Luigi Cucco, classe 1973, atleta ciclistico pluripremiato, vincitore del 12° World Deaf Cycling Championship ed ex capitano della nazionale ciclistica italiana non udenti; Marco Bellucci, ex atleta di rugby in forza nelle Fiamme Oro, atleta grintoso con un braccio reimpiantato in seguito a un incidente e attuale direttore sportivo delle categorie ciclistiche giovanili; Marco Tropini, Ceo e titolare di Chiesa Group, corre per il Team Dotta Bike. 

Il traguardo dei 10 mila euro si è raggiunto alla fine della serata grazie alla vendita all’asta di articoli e oggetti unici donati da aziende del territorio torinese e cuneese particolarmente sensibili alla causa, come  Vanni Occhiali, Allemano Watches, Traiano Luci e Rivetto Wines, e poi alcune magliette da calcio autografate da calciatori della Serie A donate da Logo Immobiliare, e ancora uno dei celebri “cani di cartapesta” realizzati dal poliedrico artista scozzese Tom Campbell. Infine, per l’occasione lo stilista Maurizio Stancanelli ha realizzato anche due abiti esclusivi dedicati all’evento. L’intero ricavato verrà devoluto all’AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla, all’Associazione 160CM e all’Associazione Sportiva “L. Pavoni” Sordoparlanti di Brescia,

“Non possiamo che essere orgogliosi di questo straordinario risultato – commentano Erica e Simone Azzoaglio, rispettivamente presidente del consiglio di amministrazione e presidente del comitato esecutivo del Banco Azzoaglio. Un istituto bancario sempre attento e vicino al territorio come il nostro ha il compito e il dovere di ascoltare le persone, soprattutto quando stanno vivendo un momento di difficoltà. Poter contribuire al loro supporto ci inorgoglisce e ci sprona a fare sempre di più in tal senso. Ma soprattutto, se lo sport come si dice è metafora della vita, questi quattro ragazzi sono l’esempio più virtuoso di come, con coraggio e determinazione, la vita stessa va affrontata”.

Il progetto “Io ci Sono” è uno straordinario viaggio ciclistico di beneficienza a favore di alcune associazioni che si occupano di disabilità e sostegno ai malati di sclerosi multipla ideato e promosso da Banco Azzoaglio, Chiesa Viaggi e Dottabike con il patrocinio di Slow Food Italia. Il programma prevede 5 tappe con partenza dal Comune di Ceva (CN) il 30 maggio 2023 e arrivo a Roma in piazza San Pietro il 4 giugno, passando da Santa Margherita Ligure (GE), Lucca e Lucignano (AR). Ogni tappa coincide con un evento serale con spettacoli dal vivo e cena a base di prodotti tipici del territorio, il tutto finalizzato alla raccolta fondi solidale a favore di: AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla, Associazione 160CM e Associazione Sportiva “L. Pavoni” Sordoparlanti di Brescia.

La sclerosi multipla è infatti una delle malattie più gravi del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante, di cui sono affette 2,8 milioni di persone nel mondo e 133 mila in Italia e ben 3.600 nuovi casi ogni giorno. Nessun caso è uguale a un altro e non esistono al momento cure definitive per questa patologia. Ecco perché è necessario continuare a finanziare la ricerca scientifica e garantire ai malati di realizzare i loro progetti di vita.

Con l’evento organizzato il 15 settembre allo Scalo Vallino di Torino prende il via ufficialmente l’avventura ciclistica solidale aperta a tutti e tra i compagni di viaggio ci saranno atleti paraolimpici, diversamente abili e atleti affetti da sclerosi multipla con guide cicloturistiche specializzate per guidare i partecipanti a vivere a pieno questa esperienza di solidarietà e condivisione.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium