/ Politica

Politica | 09 dicembre 2022, 17:40

Ndrangheta, i giudici: "Da Roberto Rosso una sfrenata ricerca di voti"

Lo dicono le motivazioni della sentenza con cui a giugno Rosso è stato condannato a 5 anni di carcere per voto di scambio

Ndrangheta, i giudici: "Da Roberto Rosso una sfrenata ricerca di voti"

Una sfrenata ricerca di consenso elettorale: c'è questo, secondo il giudice del Tribunale di Asti, dietro al patto che l'esponente di Fratelli d'Italia Roberto Rosso strinse con due personaggi legati alla Ndrangheta.

Lo dicono le motivazioni della sentenza con cui a giugno Rosso è stato condannato a 5 anni di carcere per voto di scambio nell'ambito del maxi processo Carminius-Fenice. I fatti si riferiscono alla campagna elettorale del 2019 per le Regionali dove Rosso, poi diventato assessore nella Giunta di centrodestra guidata da Alberto Cirio, era candidato con Fratelli d'Italia.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium