/ Eventi

Eventi | 08 gennaio 2023, 08:00

Teatro: Gabriele Vacis debutta in prima nazionale con la regia di "Antigone e i suoi fratelli"

Da martedì 10 gennaio alle Fonderie Limone di Moncalieri

Teatro: Gabriele Vacis debutta in prima nazionale con la regia di "Antigone e i suoi fratelli"

Martedì 10 gennaio 2023 alle 20.45 debutta in prima nazionale Antigone e i suoi fratelli, dalla tragedia di Sofocle, di cui Gabriele Vacis firma l’adattamento e la regia. In scena gli attori della compagnia PEM (Potenziali Evocati Multimediali).

Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile di Torino in collaborazione con Associazione culturale PEM, resterà in scena alle Fonderie Limone fino a domenica 22 gennaio.

Antigone è tra le figure della tragedia classica, quella che forse più di altre riesce ancora parlare con forza alla nostra contemporaneità, ed è da sempre l’emblema di una gioventù consapevole, assertiva e capace di opporsi al potere precostituito e ai compromessi.

Gabriele Vacis, partendo dal testo di Sofocle e dalla storia che in esso è raccontata, mette in scena una fitta rete di rimandi alla storia di questo personaggio alla ricerca della "sostanza pesante della fraternità".

Scrive Vacis: "Antigone e i suoi fratelli non è la messinscena del testo di Sofocle. È piuttosto una storia del personaggio che attraversa i tragici, da Sette a Tebe di Eschilo, passando dai testi sofoclei per arrivare a Fenicie di Euripide. Nelle diverse tragedie Antigone assume una profondità nel rapporto con i fratelli, Eteocle, Polinice e Ismene. Quello che cercheremo è la sostanza pesante della fraternità. Sono molte le occasioni per riflettere sugli altri due pilastri della civiltà occidentale: la libertà e l’uguaglianza. Ma lo sapevano bene i rivoluzionari francesi: libertà e uguaglianza senza fraternità finiscono in dispute e conflitti. Le grandi ideologie novecentesche si fondavano sulla libertà o sull’eguaglianza, separandole. E questo ha provocato guerre di cui forse abbiamo perso memoria. I grandi tragici attraverso la figura di Antigone ci spiegano come anche la fraternità, se isolata dagli altri due valori, finisce male. Cosa significa quindi essere fratelli? Sarà la ricomposizione di fratellanza con libertà e uguaglianza a garantirci i prossimi settanta o ottant’anni di pace?".

Antigone e i suoi fratelli è uno spettacolo di giovani. I ragazzi che si sono diplomati alla Scuola per Attori del Teatro Stabile di Torino si sono costituiti in una compagnia che si chiama Potenziali Evocati Multimediali. Saranno loro i protagonisti dello spettacolo, ragazzi come Antigone, Ismene, Eteocle e Polinice, alle prese con un futuro complicato ma con una gran voglia di restare vivi.

INFO: Fonderie Limone, via Pastrengo 88, Moncalieri, dal 10 al 22 gennaio. Orari: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì ore 20.45; sabato ore 19.30; domenica ore 15.30, web www.teatrostabiletorino.it

Daniele Angi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium