/ Eventi

Eventi | 28 settembre 2023, 14:08

Dopo ChatGpt, Torino accoglie il patron di AirBnb. Chesky: "Non siamo nemici degli alberghi"

Il cofondatore e ad della piattaforma per gli affitti brevi racconta le sue radici italiane e spiega: "Nel settore turismo c'è posto per tutti"

Brian Chesky primo piano

Ospite alle Ogr di Torino il fondatore di AirBnb, Brian Chesky

Un uomo dalle radici italiane ("Catanzaro, in Calabria, ma lo sapete voi meglio di me"), ma che ha rivoluzionato il mondo del turismo stando dall'altra parte dell'Oceano. Brian Chesky, cofondatore e amministratore delegato di AirBnB è stato l'ospite d'onore, questa mattina, delle Ogr di Torino, in occasione della seconda giornata dell'Italian Tech Week.

A intervistarlo, John Elkann, amministratore delegato di Exor e presidente di Ferrari e Stellantis. Sotto i riflettori, come è successo nell'intervista di ieri (in remoto) con Sam Altman di OpenAi e ChatGpt, l'innovazione e le tecnologie emergenti. "Dobbiamo fidarci dell'intelligenza artificiale - ha detto Elkann -. L'importante è che sia completata dall'aspetto umano".

E se il patron di Exor ha parlato di Stellantis e Ferrari (ma non solo), Chesky non ha nascosto il proprio pensiero sul mondo Airbnb e sulle diffidenze che spesso lo circondano. "Non vogliamo e non abbiamo mai voluto essere nemici degli alberghi, ma semplicemente ampliare la torta del turismo. Anzi, all'inizio avevamo un'idea completamente diversa. E oggi chi utilizza AirBnb lo fa perché non potrebbe permettersi un hotel, oppure che vogliono sentirsi più legati al territorio, cucinare da soli e così via". "Gli spazi sono abbastanza ampi perche' tutti possano crescere".

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium