/ Sanità

Sanità | 14 novembre 2023, 16:27

I pazienti dializzati tirano un sospiro di sollievo: "Tra Borgaro e le Valli di Lanzo un accordo per garantire il servizio"

Negli scorsi giorni la notizia del passo indietro da parte della Croce Verde di Venaria, a causa dei costi troppo elevati

L'assessore alla Sanità, Luigi Icardi

L'assessore alla Sanità, Luigi Icardi

Dopo il timore, il sospiro di sollievo. I pazienti dializzati tra Borgaro e le Valli di Lanzo avranno il servizio garantito, nonostante il passo indietro comunicato dalla Croce Verde di Venaria, annunciato negli scorsi giorni.

A fare chiarezza, dopo la richiesta presentata dalla consigliera Silvana Accossato (Luv) è l’assessore alla Sanità Luigi Icardi: "La convenzione con l’organizzazione di volontariato Croce Reale di Venaria, stipulata per i trasporti in oggetto, aveva quale naturale scadenza il 31 dicembre 2024. Purtroppo, la Croce Reale di Venaria ha comunicato la volontà di recedere anticipatamente dalla convenzione dando i previsti 30 giorni di preavviso. A fronte di questa decisione l’Asl ha verificato, come normativamente previsto, la disponibilità da parte di altri aggiudicatari di tale servizio. In base alle disponibilità raccolte, nei prossimi giorni verrà quindi formalizzato l’accordo per mantenere operativo il servizio di trasporto".

L’ufficialità arriverà quindi nei prossimi giorni. I pazienti continueranno a essere assistiti.

La risposta non ha comunque soddisfatto Accossato: "Circa 50 pazienti dializzati tra Borgaro e le Valli di Lanzo da qualche giorno non possono più usufruire del servizio trasporto a causa della rinuncia da parte della Croce Reale di Venaria: una situazione che mette in seria difficoltà persone già costrette a convivere con patologie invalidanti e non più sostenibile".

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium