/ Attualità

Attualità | 23 febbraio 2024, 07:07

Sanità territoriale, l'ASL detta i tempi sulle strutture della Circoscrizione 7: “Aperture in tempi brevi”

L'intenzione è quella di accelerare sulla Centrale Operativa Territoriale, sugli Ospedali di Comunità e sulle Case di Comunità previste dal Pnrr. Aperture sul Maria Adelaide

Sanità territoriale, l'ASL detta i tempi sulle strutture della Circoscrizione 7: “Aperture in tempi brevi”


Tempi brevi
: sono quelli “promessi” dall'ASL della Città di Torino sulle strutture della sanità territoriale previste dal Pnrr in attesa di vedere la luce sul territorio della Circoscrizione 7Il punto sui lavori è stato fatto durante un'apposita Commissione dell'ente decentrato.

Gli interventi

I 3 punti su cui si stanno concentrando gli interventi sono l'ex Astanteria Martini di via Cigna (quartiere Aurora), dove sorgeranno 2 ospedali di comunità2 case di comunità e la centrale operativa territoriale (COT), e gli ambulatori di lungo Dora Savona 26 (Aurora) e via Cavezzale 6 (Vanchiglia), dove troveranno spazio altre 2 case di comunità.

Secondo quanto illustrato dai tecnici dell'ASL, la prima a essere completata sarà la COT dell'Astanteria Martini, struttura completamente nuova e altamente informatizzata in grado di coordinare i servizi domiciliari con i servizi sociosanitari per garantire una presa in carico ottimale dei pazienti: entro i primi di marzo, una volta arrivati gli arredi, sarà pronta per l'inaugurazione. Per le case di comunità di lungo Dora Savona e di via Cavezzale bisognerà invece aspettare poco più di un anno, con l'obiettivo della primavera 2025.

L'ex Astanteria Martini

Tempi un po' più lunghi per le case e gli ospedali di comunità all'ex Astanteria, che essendo un edificio storico abbandonato per anni dovrà essere sottoposto ad accurati interventi di messa in sicurezza e restauro conservativo sotto stretto controllo della Sovrintendenza. La deadline è quella del 31 dicembre 2025: “Quella dell'Astanteria - ha sottolineato il direttore generale dell'Asl Carlo Picco – era una ferita molto grave sul territorio della Circoscrizione 7: abbiamo colto l'occasione del Pnrr per effettuare un intervento atteso da anni, concentrando una serie di servizi importanti in un presidio di grande bellezza architettonica che sembrava irreversibilmente abbandonato”.

Spiragli “pubblici” sull'ex Maria Adelaide

Imbeccato dal presidente della Sette Luca Deri e da alcuni consiglieri di maggioranza, Picco ha poi lasciato qualche spiraglio su un'eventuale (e parziale) destinazione pubblica dell'ex ospedale ortopedico Maria Adelaide di lungo Dora Firenze, recentemente venduto dalla Città della Salute ad una società privata: “Gli acquirenti – ha concluso – intendono erogare prestazioni in favore di soggetti disabili. Al momento è in corso un dialogo con il Comune e la Circoscrizione: se ci saranno le condizioni, siamo disponibili a valutare di inserire alcuni servizi”.

Marco Berton

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium