/ Attualità

Attualità | 01 marzo 2024, 08:05

Altro che grigia: Torino è la città del sole. E' undicesima in Italia per ore di luce, meglio di Napoli

Lo dice una ricerca che piazza Roma all'ottavo posto: la città della Mole conta circa 246,3 ore al mese e sale di otto posizioni rispetto a due anni fa

Panorama di Torino con Mole e Po in primo piano

Torino si scopre tra le città più "soleggiate" d'Italia

Altro che città grigia e nebbiosa. Torino spazza via (oltre alle nuvole) anche gli stereotipi. Anche se in questi giorni non si direbbe. Una classifica, infatti, piazza il capoluogo piemontese addirittura all'undicesimo posto per ore di sole medie al mese: 246,3 per l'esattezza. Una posizione in graduatoria che migliora di otto posizioni quella di due anni fa. 
La ricerca, pubblicata dal portale "Holidu", si basa sulle serie statistiche di World Weahter Online nel periodo 2009-2023.

Ma il Nord ha anche altre rappresentanti: Brescia è al ventesimo posto e Bolzano subito alle spalle. Ma i grandi classici dell'immaginario italiano dove si sistemano, invece? Roma si piazza all'ottavo posto (quasi 250 ore), mentre - incredibilmente - Napoli si ritrova addirittura alle spalle della città della Mole, tredicesima.

In cima alla classifica ci sono protagoniste piuttosto scontate: Catania (quasi 300 ore al mese), Siracusa, Cagliari e Andria, seguite da Pescara.

Per trovare Milano, invece, bisogna scendere alla posizione numero 33, mentre Firenze è addirittura al 41esimo posto. Le "peggiori" cinque sono invece Trieste e Prato, quindi Campobasso. In coda invece si trovano Trento e Aosta, con "soltanto" 198,5 e 170,6 ore di sole medie mensili.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium