/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 09 aprile 2024, 18:51

Arte e cultura sul luogo di lavoro per il benessere dei dipendenti: al via la call "Art for Change"

Il progetto di Hangar Piemonte e Confcooperative punta a raccogliere le iniziative di successo di enti e organizzazioni del terzo settore per poi proporle alle aziende interessate

Arte e cultura sul luogo di lavoro per il benessere dei dipendenti: al via la call "Art for Change"

L'arte non soltanto nel tempo privato, ma anche durante il lavoro, può contribuire al benessere dei dipendenti. Questa è l'idea alla base del progetto "WAP – Welfare Art Project" il cui primo passo prende il via con l'apertura della call "Art For Change" da parte di Hangar Piemonte, agenzia dell'Assessorato alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte realizzato dalla fondazione Piemonte dal Vivo.

Art for changes raccoglierà le iniziative già esistenti in ambito artistico e culturale degli enti del Terzo Settore e delle organizzazioni che si occupano di arti performative e visive e di programmazione artistica e culturale, per poi creare una sorta di catalogo di proposte da parte di Confcooperative Piemonte.

Confcooperative potrà poi proporre alle imprese interessate una fase di sperimentazione in cui provare a utilizzare uno di questi progetti che puntano a utilizzare forme e linguaggi artistici per migliorare il benessere sui luoghi di lavoro.

La call "Art for change" ricerca, in questa sua prima edizione, tre tipi di esperienze. La prima categoria è "WAP Percorsi", che mira a creare un ambiente che favorisca l'equilibrio emotivo, la motivazione e la fiducia in se stessi, prevenendo così lo stress dato dal carico di lavoro e incoraggiando relazioni positive. La seconda è "WAP Experience", che attraverso una residenza artistica ha l’obiettivo di trasformare lo spazio lavorativo in un contesto dinamico di creatività, empatia e connessione, stimolando nuove possibilità. Infine, "WAP Prod" punterà alla creazione di un prodotto artistico unico, diverso da quelli usualmente realizzati dall'azienda, che possa diventare un'opportunità di confronto con i dipendenti.

"Hangar - ha spiegato Mara Loro, Direttrice e project manager di Hangar Piemonte - dal 2014 sta ragionando sull'accessibilità della cultura e sulla qualità della proposta artistica e culturale. Oggi ci interroghiamo sul linguaggio artistico in un contesto lavorativo, su come si può offrire questo valore all'interno di aziende e ai suoi lavoratori. Portare l'arte dentro le imprese fa parte della nostra cultura, per avvicinare l'arte alla quotidianità delle persone, che sia il tempo libero o il tempo lavorativo".

"Il senso della nostra collaborazione è creare modelli e buone pratiche - ha commentato Irene Bongiovanni, Presidente del settore Cultura Turismo Sport di Confcooperative -, dobbiamo avere esempi per spiegare questi concetti. Questa call è preziosa per aprire delle porte, per dire di aprire il settore culturale della tua impresa. Lavoreremo per attivare le realtà più sensibili, per raccontare buoni esempi di imprese che hanno deciso di scommettere sulla cultura come motore di sviluppo".

La scadenza per la call è il 10 maggio alle ore 24:00. Sul sito www.hangarpiemonte.it sarà possibile conoscere nel dettaglio tutte le modalità di partecipazione. Le organizzazioni culturali saranno selezionate da esperti di welfare aziendale entro il 31 maggio 2024. Sul sito sarà disponibile anche un'apposita sezione per tutte quelle imprese che intendono candidarsi ad ospitare le azioni artistiche e culturali proposte.

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium