/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 09 maggio 2024, 11:50

Premiati i vincitori del concorso fotografico UGI, con Steve McCurry presidente della giuria

Selezionate le migliori foto delle categorie: professionisti, junior ed over 14. Le iscrizioni al concorso sono state 70, di cui 12 arrivati alla finale

Premiati i vincitori del concorso fotografico UGI, con Steve McCurry presidente della giuria

Ieri sera, presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, si è tenuta la premiazione dei vincitori del Concorso fotografico UGI. La giuria, presieduta da Steve McCurry, ha selezionato le migliori foto delle categorie: professionisti, junior ed over 14. Sono state 70 le iscrizioni al concorso e 12 coloro che sono arrivati alla selezione finale. Il tema del concorso 2023 / 2024 è stato “Il luogo dove giocare e crescere”. La scelta del tema si basa su tre aspetti fondamentali legati tra loro:  - il gioco come stimolo per favorire la crescita;  - il luogo come conquista di uno spazio per attivare le relazioni sociali; - vivere e crescere in un mondo sostenibile. Nel gioco il bambino sviluppa le proprie potenzialità intellettive, affettive e relazionali. Non solo, il gioco stimola la memoria, il linguaggio, l’attenzione, la concentrazione, favorisce lo sviluppo di schemi percettivi e la capacità di confrontarsi.
Per la categoria fotoamatori il primo premio è stato aggiudicato alla fotografia di Elisa Crestani. Il secondo a quella di Augusto Bortolazzo, mentre il terzo è andato a Pasquale Petrera, vincitore anche del premio per la fotografia più premiata sui social. Il primo premio per la categoria junior sotto i 14 anni è stato vinto ex aequo dalle fotografie di Riccardo Giordano, Alessandro Papandrea e Lucia Cappellozza. Per la categoria professionisti il primo premio è stato aggiudicato ex aequo alla sequenza di tre fotografie di Sara Sonnessa e Daniele Badolato. Infine il premio speciale della giuria   se lo sono aggiudicati ex aequo Gianalberto Briccarello e Paola Fusani.
Il concorso era aperto a tutti i fotografi, professionisti e non, e si divideva in tre categorie e la richiesta era quella di realizzare immagini fotografiche, con qualsiasi mezzo a disposizione, che documentassero, che raccontassero, che rivelassero i luoghi e/o i giochi con cui siamo diventati grandi. Gli argomenti destinati alla categoria fotoamatori e dilettanti over 14 erano “lo spazio” e “il gioco”. “Tana liberi tutti!” era l’argomento per la categoria junior sotto i 14 anni. Infine “Vivere il territorio” era l’argomento per la categoria fotografi di professione e studenti di scuole di fotografia.
La giuria era composta dal presidente Steve McCurry, Paolo Ranzani, Tiziana Platzer, Roberto Bachis, Claudio Pastrone, Francesco Tresso, Emma Sarlo Postiglione, Stefano Delmastro, Daniela Trunfio, Marino Ravani. A partire da lunedì 13 maggio con ingresso gratuito dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 18,30 ed il sabato e la domanica dalle ore 10 alle ore 12 si terrà una mostra delle fotografie vincitrici che sarà esposta presso la Sala UGIDUE (corso Dante 101).
Tutto nasce nel 2023, a seguito di una segnalazione da parte del personale scolastico ed ospedaliero del reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, quando è stato strutturato un progetto dedicato all’area infanzia (3 – 6 anni). L’UGI (presieduta dal professor Enrico Pira) realizzerà presso UGIDUE uno spazio espressamente studiato e dedicato ai bambini ed alle bambine rientranti in questa fascia d’età. Il progetto nasce dall’esigenza delle famiglie di far sperimentare in modo sicuro l’esperienza della scuola dell’infanzia ai piccoli pazienti in terapia di mantenimento che, per talune indicazioni e limitazioni mediche, non possono frequentare le scuole ordinarie. Il concorso fotografico ha come fine quello di creare uno spazio “LA LUDO DI UGINO”, adatto a supportare l’attività di intrattenimento ludico – didattico per i più piccini. I fondi raccolti tramite le donazioni derivanti dalle iscrizioni al concorso fotografico saranno destinati all’acquisto di materiale ludico – didattico ed a garantire la presenza di professionisti (educatori) adeguatamente formati. Lo scopo de “LA LUDO DI UGINO” è di offrire spazi di sperimentazione e di gioco concepiti e pensati per i bambini e le loro famiglie. Per tale ragione le attività proposte saranno espresse in forma ludica e laboratoriale. Fine ultimo di questo nuovo intervento è quello di facilitare l’inserimento scolastico nella scuola primaria al termine del percorso di cura.
"Ci complimentiamo con i vincitori e tutti i partecipanti al Concorso fotografico UGI. Ci sono state inviate fotografie fantastiche ed è stato difficile per la Giuria decidere chi premiare. Ringraziamo Steve McCurry di averci onorato per la sua fattiva collaborazione in qualità di Presidente di giuria. Il Concorso ci permetterà di portare avanti un progetto molto importante per i nostri piccoli pazienti, quale LA LUDO DI UGINO" commenta il professor Enrico Pira (Presidente UGI).
L’UGI – Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini ODV è un’associazione di volontariato nata nel 1980 presso l’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Scopo dell’Associazione è promuovere e sostenere ogni iniziativa volta a migliorare l’assistenza medica e sociale dei bambini ed adolescenti affetti da tumore e stimolare e potenziare la ricerca scientifica in tale campo. L’UGI svolge attività di assistenza, anche economica, alle famiglie ed ai minori in terapia oncoematologica presso l’ospedale Regina Margherita. Ospita gratuitamente presso Casa UGI le famiglie che, provenendo da altre regioni o dall’estero, necessitano di un domicilio prossimo al centro di cura.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium