/ Eventi

Eventi | 15 maggio 2024, 12:30

Domenica da "Gianca" ai Murazzi la musica in campo per chi lotta contro il cancro

Torna "Music for Life", un evento voluto dal dj Andrea Scarpa per ricordare la mamma morta di tumore: i soldi raccolti devoluti alle Molinette

Domenica da "Gianca" ai Murazzi la musica in campo per chi lotta contro il cancro

La musica in campo per chi lotta contro il cancro.  Domenica 19 maggio da “Gianca” ai Murazzi del Po torna “Music for Life”: dalle 18 alle 3 Andrea Scarpa e altri nove deejay di fama nazionale suoneranno senza sosta. L’intero incasso dell’evento sarà devoluto alla Fondazione Molinette per sostenere il reparto di oncologia mista dell’ospedale Molinette.

Carretta: "Momenti di allegria per fare del bene"

Torino – ha osservato l’assessore ai Grandi Eventi Mimmo Carretta - sta scoprendo la sua capacità di coinvolgere, di usare momenti di allegria per fare del bene.  Sono particolarmente contento quando costruiamo un evento – come le Atp o in questo caso musicale -  da cui si sprigioni altro”.

Quella di quest’anno è la seconda edizione: nel 2023 sono stati acquistati tredici televisori per dare conforto ai pazienti nel loro percorso di cura e tre comodini, che hanno dato un aiuto pratico al personale medico nell’assistenza quotidiana.

La storia di Andrea e della mamma

L’evento nasce dalla volontà di Andrea Scarpa, noto dj e campione di box WBC Silver ed è un tributo affettuoso alla memoria della sua mamma, mancata nel 2022 nel reparto di Oncologia Riunita al terzo piano delle Molinette.

Mentre vivevo questa spiacevole situazione, – ha raccontato oggi - pensavo come migliorare la situazione di chi va in quel reparto: tramite la musica, che è un veicolo di emozioni, vogliamo sensibilizzare i giovani”. “Una televisione in reparto – ha aggiunto Scarpa – aiuta a svagarsi, tende a migliorare la vita dei pazienti”.

Paolo Pininfarina

Accanto a Scarpa in consolle ci saranno altri deejay tra cui Jonny P, alias Giovanni Pininfarina. Il logo ed identità visiva della Fondazione Molinette, come ha ricordato Massimo Segre, sono stati ideati e realizzati dal team Pininfarina: il papà di Giovanni, Paolo Pininfarina, si è spento il 9 aprile 2024 all’età di 65 anni a causa di un brutto male e sedeva nel CdA della Fondazione.

Spesso capita – ha concluso il Direttore sanitario delle Molinette Antonio Scarmozzinoche da dolori personali, come quello di Andrea con la sua mamma, nasca altro. Uno si guarda intorno e si chiede come migliorare il contesto: spesso nel reparto di Oncologia ci sono pazienti che sono ricoverati per più settimane. Qualsiasi conforto come tv o altro serve”.

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium