/ Attualità

Attualità | 30 maggio 2024, 07:15

Teatro Maffei, da cinema a discoteca. La Circoscrizione 8 chiede sicurezza, il titolare rassicura: "Azione migliorativa per il quartiere"

Approvata in Consiglio un'interpellanza per prevenire l'aumento di rumori molesti e di spaccio in San Salvario. Il locale dovrebbe aprire a ottobre 2024

Teatro Maffei, da cinema a discoteca. La Circoscrizione 8 chiede sicurezza

Teatro Maffei, da cinema a discoteca. La Circoscrizione 8 chiede sicurezza

Il Maffei di via Principe Tommaso, passato da teatro a cinema a luci rosse, sta per cambiare di nuovo pelle e diventare una discoteca da 1400 metri quadrati. Uno spazio in cui sono in corso i lavori di riqualifica, dall’insonorizzazione alla messa in sicurezza, e che dovrebbe aprire le porte al pubblico a ottobre. Il nuovo locale ospiterà tre serate di clubbing, mentre per gli altri giorni sarà dedicato alle attività teatrali. 

Penso sia un’azione migliorativa nei confronti del quartiere. Durante la settimana, di giorno si terranno lezioni teatrali, mentre la sera ci saranno spettacoli di compagnie teatrali giovani. Le serate di clubbing saranno solo tre alla settimana - conferma Davide Gallo, titolare della società che ha acquistato il Maffei e che ha già in gestione il Pick Up e La Rotonda -. Stiamo cercando di restituire il locale alla città - aggiunge- prima non era a norma e non poteva essere utilizzato era fatiscente e inoltre metteremo la nostra sorveglianza”.  

La notizia dell'apertura della nuova discoteca aveva già però messo in allarme i residenti di San Salvario che temono un aumento della mala movida durante le ore notturne a causa del maggiore afflusso di persone. 

A tal proposito, la Circoscrizione 8 ha approvato nello scorso consiglio un’interpellanza, presentata da Claretta Marchi (FdI), rivolta al sindaco per chiedere di “garantire ai residenti del quartiere che non si verifichino situazioni di estremo disagio nelle notti in cui il locale ospiterà la discoteca”, ma anche di “evitare che l’affollamento notturno incrementi spaccio e microcriminalità” e di “prevenire la probabile richiesta di risarcimenti per danno alla salute per rumori molesti”.

Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium