/ Attualità

Attualità | 07 giugno 2024, 15:18

Addio alla tradizione del bagno di fine scuola in Piazza Castello?

Sono pochi i ragazzi che festeggiano l'ultimo giorno di lezioni schizzandosi nelle fontane, ma ci possono essere alcuni motivi. Lo Russo: "Grazie agli insegnanti e al personale scolastico per questo anno e in bocca al lupo a chi affronterà gli esami"

Addio alla tradizione del bagno di fine scuola in Piazza Castello?

Ultimo giorno di scuola a Torino, ma Piazza Castello è un po' triste. Sono pochi i ragazzi che, per festeggiare, fanno il bagno nelle fontane come da consuetudine. La fontana dell'aiuola Balbo, anch'essa di solito presa di assalto, è addirittura deserta. È forse la fine della tradizione?

In realtà, alcune scuole hanno terminato ieri, visto che saranno sede di seggio elettorale. Anche se questo riguarda più le elementari e le medie. Altre, invece, finiranno domani: si tratta di quelle scuole che hanno lezione anche il sabato. Questa frammentazione potrebbe essere la prima causa del basso numero di ragazzi presenti in piazza Castello.

Un'altra spiegazione potrebbe essere data dal fatto che ieri le fontane sono state spente tutto il giorno, scoraggiando gli studenti a ritrovarsi in piazza Castello col rischio di non potersi gettare tra gli schizzi. L'acqua è ripartita in serata, ma l'incertezza ha forse avuto il suo peso.

Qualche decina di ragazzi era comunque presente, a rendere più allegra la piazza che di solito in questa giornata è piena di urla e schiamazzi, e fa sorridere anche chi la scuola l'ha finita da un pezzo.

Lo Russo: "Un momento di gioia prima del meritato riposo"

"L'anno scolastico arriva alla conclusione: un momento di gioia che per tante ragazze e tanti ragazzi apre un periodo di meritato riposo e vacanza dopo mesi di studio e impegno", ha intanto pubblicato il sindaco Stefano Lo Russo su Instagram. "La fine della scuola è l'occasione per ringraziare le insegnanti, gli insegnanti e tutto il personale scolastico, per il compito svolto quotidianamente, fondamentale per la vita dei nostri giovani. Alle studentesse e agli studenti impegnati negli esami va poi un sentito in bocca al lupo, e un augurio di una buona estate a tutte e tutti".

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium