/ Attualità

Attualità | 19 ottobre 2019, 13:38

Mircea Geoana ha assunto ufficialmente l'incarico di vicesegretario generale della Nato

La nomina di Mircea Geoana è un messaggio forte e responsabile delle forze armate Nato, che tra i suoi vari significati ci trasmette un particolare messaggio: la guida dell'Alleanza non sarà più assegnata sempre solo agli americani.

Mircea Geoana ha assunto ufficialmente l'incarico di vicesegretario generale della Nato

Il politico romeno Mircea Geoana, ha assunto ufficialmente l'incarico di vicesegretario generale della Nato, carica più alta mai presieduta da un romeno in seno al l'alleanza Nord Atlantica e nello stesso tempo, la più prestigiosa della storia moderna della Romania.  Geoana sostituisce la statunitense Rose Gottemoeller, la prima donna che ha  ricoperto tale incarico. Mircea  Geoana è anche il primo rappresentante di un paese est europeo  a ricoprirle questo importante ruolo. Ex presidente del Senato della Romania, ministro degli Esteri, ambasciatore di Romania negli Stati Uniti, e  presidente del PSD, il nuovo vicesegretario generale della Nato è anche fondatore e presidente dell'Istituto Aspen Romania, ente molto attivo nel sociale in un momento di transizione della Romania.


Geoana assume l'incarico in un momento storico molto delicato,  quando l'invasione turca della Siria del nord sarà quasi sicuramente una tragedia per le minoranze più vulnerabili, e potrebbe innescare una terribile reazione a catena in tutto il Medio Oriente.


Per l'Italia e per l'Europa è comprensibile che la NATO possa essere destinata a restare il pilastro della difesa europea. È decisamente meno semplice da capire il fatto che gli sforzi che l’UE sta facendo, e deve ancora fare, per una difesa autonoma non siano accompagnati dalla richiesta di una radicale revisione della governance della Nato, soprattutto se essa deve servire ad assicurare la difesa collettiva. La nomina di Mircea Geoana è un messaggio forte e responsabile delle forze armate Nato, che tra i suoi vari significati ci trasmette un particolare messaggio: la guida dell'Alleanza non sarà più assegnata sempre solo agli americani.

Marian Mocanu

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium