/ Cronaca

Cronaca | 21 ottobre 2019, 14:38

Polizia ferma un'auto con quattro malviventi: due di loro sono evasi dai domiciliari

Contemporaneamente scattano gli arresti per rapinatori che nel 2018 avevano compiuto un “colpo” in un appartamento: due di loro erano proprio nell'auto fermata

Polizia ferma un'auto con quattro malviventi: due di loro sono evasi dai domiciliari

La loro auto ha destato i sospetti degli agenti di polizia: per questo, mercoledì scorso, è stata fermata in via Saluzzo angolo via Madama Cristina. A bordo c'erano 4 persone, tutte con precedenti di polizia. Due di loro erano addirittura agli arresti domiciliari: è quindi scattata l'immediato arresto per evasione.

S.D. e N.G, queste le iniziali dei due, sono stati denunciati anche per il possesso di chiavi alterate e grimaldelli. Per lo stesso reato è stato denunciato anche un altro occupante dell’auto, mentre il conducente è stato deferito all’autorità giudiziaria per la violazione in materia di armi.

Nelle stesse ore, la squadra mobile ha dovuto eseguire quattro misure cautelari in carcere per fatti risalenti al settembre 2018. Caso ha voluto che due dei destinatari di queste misure fossero proprio due degli occupanti dell’auto fermata.

Il 26 settembre 2018, infatti, era stata perpetrata una violenta rapina a danno di un cittadino cinese. Che, dopo l'ennesimo furto in casa, aveva installato, per difesa, un sofisticato sistema dall’allarme. Grazie all'applicazione installata sul telefono è stato possibile risalire all'identità di quattro individui di etnia rom che si erano introdotti in casa sua e che, per guadagnare la fuga, non lo avevano malmenato. Nella circostanza, i ladri riuscirono a fuggire con un bottino di circa 1.500 euro in contanti, un astuccio con gioielli e della bigiotteria.

In adesione a quanto richiesto dalla Squadra Mobile, l’Autorità Giudiziaria ha emesso nei confronti dei quattro soggetti una misura cautelare in carcere eseguita poi dallo stesso ufficio nei confronti di D.C., S.D. e S.E., i primi due trovati a bordo dell’auto fermata dagli agenti del commissariato. Il solo S.B., già destinatario di altra misura cautelare, risolta al momento irreperibile.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium