/ Cronaca

Cronaca | 05 novembre 2019, 17:37

San Donato, un uomo interviene per salvare una vicina di casa dal compagno violento e viene accoltellato

L'aggressore è stato arrestato dalla polizia per tentato omicidio. La vittima, trovata dai poliziotti in un lago di sangue, è stata trasportata in ospedale in codice giallo con diverse ferite: alla mandibola, al braccio, al costato e al polso

San Donato, un uomo interviene per salvare una vicina di casa dal compagno violento e viene accoltellato

Un uomo è stato accoltellato dal vicino di casa al termine di un litigio che quest'ultimo aveva avuto con la compagna. E' accaduto ieri notte in via San Donato.

A ricostruire la dinamica di quanto accaduto è stata la polizia, che inizialmente aveva ricevuto due telefonate, entrambe provenienti dallo stesso stabile: una richiesta di intervento per una lite in famiglia in corso e la denuncia di un terzo uomo che ha raccontato di essere stato accoltellato da uno sconosciuto.

Arrivati sul posto, i poliziotti hanno riscontrato la presenza di sangue nell'androne, che si diramava in due direzioni: verso l'interno del cortile e verso le scale che portano ai piani superiori. L'attenzione degli agenti è stata quasi subito richiamata da un uomo che chiedeva aiuto dal ballatoio al secondo piano. Questi è stato ritrovato nel suo alloggio in una pozza di sangue e in stato di shock mentre cercava di tamponarsi una ferita alla mascella.

Dal suo racconto, gli agenti hanno scoperto che il suo aggressore era il cittadino rumeno che viveva nella casa dell'interno cortile, proprio quella verso cui portavano le altre tracce di sangue. Il ferito ha spiegato di essere corso dalla compagna del rumeno, che gli aveva chiesto aiuto in seguito a una violenta lite con il fidanzato. Quest'ultimo era però ancora presente in casa e ha dato il via a un'altra violenta discussione, questa volta con il vicino arrivato in soccorso della compagna, poi degenerata in un'aggressione con un coltello.

Gli agenti si sono dunque recati nell'appartamento in questione per fare le loro verifiche: quando la porta si è aperta, i poliziotti si sono trovati di fronte il 29enne rumeno sporco di sangue. Alla luce dei fatti, l'aggressore è stato tratto in arresto per tentato omicidio. Da accertamenti, è emerso che aveva un tasso alcolemico superiore a 2,40. La vittima, invece, è stata trasportata in ospedale, in codice giallo e in prognosi riservata, con diverse ferite, oltre che alla mandibola, al braccio sinistro, al costato e al polso.

Daniele Angi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium