/ Cronaca

Cronaca | 02 dicembre 2019, 07:30

A spasso con il cane, ma in realtà svaligiava le auto al Mauto: arrestato

A finire in manette un 46enne. A causa sua ritrovati navigatori, cartine stradali, chiavette usb, caricatori per computer e cellulari, ombrelli e coltellini

A spasso con il cane, ma in realtà svaligiava le auto al Mauto: arrestato

Prima fa la passeggiata con il cane, poi ritorna in zona per rubare su un’auto in sosta. Così ha agito un quarantaseienne italiano arrestato per furto dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza.

Sabato mattina, a causa di numerosi furti su auto avvenuti nelle scorse settimane nel piazzale del Museo dell’Auto e nelle vie limitrofe, gli agenti stavano monitorando l’area. Intorno alle 10.30 i poliziotti hanno visto arrivare in piazzale Fratelli Ceirano un uomo a passeggio con il cane.

Quest’ultimo si è messo a guardare con insistenza nelle auto parcheggiate, per poi allontanarsi e tornare più tardi senza il quattrozampe. A quel punto il ladro ha infranto con una pietra il deflettore destro anteriore di un veicolo in sosta, prendendo dall’interno due zaini. Gli agenti sono intervenuti e arrestato il quarantaseienne.

A casa del ladro sono stati ritrovati navigatori, cartine stradali, chiavette usb, caricatori per computer e cellulari, ombrelli e coltellini. Tra gli oggetti rinvenuti nell’abitazione dell’arrestato, i poliziotti trovano anche un telecomando “jammer”, disturbatore di frequenze, utilizzato per impedire la chiusura centralizzata dei veicoli.

Il 46enne, oltre al furto, è stato denunciato per ricettazione e detenzione abusiva di armi.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium