/ Cronaca

Cronaca | 11 febbraio 2020, 15:00

La polizia municipale presenta l’auto "anti furbetti": la visuale a 360° accerterà ogni tipo di violazione [VIDEO]

Grazie a sei telecamere, in caso di violazione gli agenti riceveranno un’ alert sul monitor. Appendino: "Soluzione che ci consente di migliorare la sicurezza urbana"

La polizia municipale presenta l’auto "anti furbetti": la visuale a 360° accerterà ogni tipo di violazione [VIDEO]

 

Una super auto “anti furbetti” per la polizia municipale torinese. E’ stata presentata questa mattina, nel cortile di Palazzo Civico, la tecnologia Safer Place, un’innovazione che permetterà alle auto pattuglie in forza ai vigili torinesi di avere una tecnologia all’avanguardia a bordo dei propri mezzi in grado di accertare qualsiasi tipo di violazione.

Grazie a sei telecamere montate direttamente sull’auto infatti, gli agenti avranno una visuale a 360° mentre si sposteranno a bordo del mezzo di trasporto e potranno così accertarsi in tempo reale di eventuali violazioni del codice della strada commesse. Dall’uso del cellulare alla guida alla mancata copertura assicurativa, passando per la revisione scaduta del veicolo sino a una precedenza non data, le telecamere manderanno un alert rumoroso al monitor installato davanti al passeggero e i vigili potranno rendersi conto immediatamente dalla violazione.

"Captano le targhe dei veicoli in tempo reale, automaticamente le leggono e interrogano le banche dati. I vigili che sono all'interno vengono informati e possono fermare il mezzo" ha spiegato Fulvio Illengo, comandante reparto radiomobile della polizia municipale. In caso di auto ferma invece, se il mezzo controllato è in sosta, si manda in notifica e parte automaticamente la sanzione.

Strade più sicure dunque, come confermato dalla sindaca Chiara Appendino, che aveva già visionato l'apparecchiatura oggi presentata: “La soluzione adottata da Torino ci consentirà di migliorare significativamente la sicurezza urbana e stradale attraverso una videosorveglianza in movimento”.

L'utilizzo di questa tecnologia, per il momento installata su un'auto, è la dichiarazione di guerra a chi non rispetta le regole: "In due ore siamo arrivati a 10 sanzioni per mancanza di copertura assicurativa e più del doppio per mancanza di revisione. In periferia l'incidenza è maggiore" ha ammesso Illengo. Vita breve quindi ai trasgressori: "I furbetti sono tanti". Da oggi, però, a Torino avranno vita davvero breve.

 

Andrea Parisotto

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium