/ Politica

Politica | 17 marzo 2017, 15:50

Amianto, Lega Nord: "Pochi sette siti per smaltimento, piano Piemonte insufficiente"

"Dalla giunta vorremmo conoscere i criteri alla base della selezione che ha portato all’individuazione di un numero così ridotto di aree per lo stoccaggio"

Amianto, Lega Nord: "Pochi sette siti per smaltimento, piano Piemonte insufficiente"

“Il primo marzo scorso, il consiglio regionale ha dato il via libera definitivo al ‘Piano di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto per gli anni 2016-2020’, che identifica, come siti idonei per lo smaltimento in sicurezza, sette miniere sotterranee a fronte di circa seicento ex cave disponibili. Dalla giunta vorremmo conoscere i criteri alla base della selezione che ha portato all’individuazione di un numero così ridotto di aree per lo stoccaggio”: a chiedere dettagli sul Piano regionale amianto sono il consigliere regionale della Lega Nord, Alessandro Benvenuto, firmatario di un question time sull’argomento, e Giancarlo Locarni, responsabile del dipartimento ambiente del Carroccio piemontese.

“L’amianto, come tutti ormai sanno, è causa di gravissimi problemi sia ambientali che di salute – concludono i due leghisti - e la sua totale eliminazione è non solo necessaria, ma anche urgente. Proprio per questi motivi, ci stupisce che la Regione abbia finora selezionato una quantità davvero esigua di siti per il suo smaltimento”.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium