/ Attualità

Attualità | 11 maggio 2017, 07:00

Tutti i gusti della San Pé, prima agrigelateria d'Italia

A Poirino, dove nacque l'idea di trasformare un'antica cascina in un agriturismo delle meraviglie, con aree verdi, animali, zone relax. E dove a preparare il gelato sono i contadini, con materie prime di produzione propria

Tutti i gusti della San Pé, prima agrigelateria d'Italia

Latte, frutta, uova. Ma anche paesaggi bucolici, animali, aree attrezzate per bambini e aria di campagna. Sono questi gli ingredienti del “gelato agricolo” che hanno permesso a vecchie aziende contadine di rilanciarsi con il business dei prodotti a chilometri zero. Una “moda” che ha avuto origine, ormai 16 anni fa, nelle campagne del torinese, a Poirino. Lì, per dare una nuova (fortunatissima) vita all'antica cascina San Pietro, Alfonso Burzio, sua moglie Antonietta e il cognato Giovanni Crivello si inventarono la prima “agrigelateria” d'Italia. Era il primo maggio del 2001.

“Abbiamo deciso – raccontano – di trasformare il latte in eccesso prodotto dalla nostra azienda agricola in un gelato d'eccellenza, utilizzando la frutta dei nostri campi”. È nata così, quasi per caso, un'attività che oggi fattura milioni di euro e ha reso il marchio “San Pé” (San Pietro, ma detto in piemontese) famoso anche fuori dai confini territoriali. Per ottenere tutto questo, però, serviva più di un ottimo prodotto: la vecchia cascina è così stata trasformata in un luogo accogliente e caloroso, adatto ad ospitare le famiglie. Nel tempo, si è poi aggiunta la tettoia trasformata in giardino d'inverno, l'area giochi dedicata ai bambini, la fattoria con gli animali, l'anfiteatro, il campo da beach volley.

Oggi, San Pé è la gelateria ufficiale di Eataly Torino e Pinerolo, ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed frequentatissima dai torinesi, soprattutto nei fine settimana. Ma è anche un luogo didattico, dove le scuole portano i ragazzi a conoscere le varie fasi della produzione del gelato. Il segreto del successo di questo luogo magico lo si capisce già dal nome: il prefisso “agri” sta lì a chiarire la filosofia dei tre fondatori, che prevede l'utilizzo di materie prime a km zero. “Perché – spiegano – il gelato è un’alchimia, bisogna usare gli ingredienti migliori e bilanciarli al meglio”. L'ingrediente principale del gelato San Pé è ovviamente il latte, prodotto rigorosamente dalle mucche della cascina. Non a caso, il gusto che va per la maggiore è il fiordilatte, magari abbinato alla frutta fresca in una delle tante coppe che si possono godere seduti al tavolino. Il gelato è artigianale, senza coloranti né conservanti. Ma anche gli altri prodotti sono freschi e seguono le stagioni. “Siamo prima di tutto agricoltori ed allevatori – spiegano – quindi conosciamo bene tutte le fasi di produzione. La maggior parte delle materie prime che utilizziamo è prodotta da noi. Le altre, poche, le selezioniamo con molta attenzione”.

Oltre al gelato, alla San Pé si possono gustare anche “agipanini” preparati al momento, “agripiade”, formaggi e prosciutti, frutta fresca. Oppure la storica torta “di nonna Rosina”, con frutta di stagione.

Agrigelateria San Pé
Cascina San Pietro 29/A, 10046 Poirino

Orari: dalle 10.30 alle 24.00

Tel. 011.9452651
Email info@agrigelateria.eu

SITO WEB     http://www.agrigelateria.eu/

FACEBOOK  https://www.facebook.com/Agrigelateria-San-P%C3%A8-14278572093124/?fref=ts

Daniele Dangi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium