/ Attualità

Attualità | 11 maggio 2017, 07:00

Tutti i gusti della San Pé, prima agrigelateria d'Italia

A Poirino, dove nacque l'idea di trasformare un'antica cascina in un agriturismo delle meraviglie, con aree verdi, animali, zone relax. E dove a preparare il gelato sono i contadini, con materie prime di produzione propria

Tutti i gusti della San Pé, prima agrigelateria d'Italia

Latte, frutta, uova. Ma anche paesaggi bucolici, animali, aree attrezzate per bambini e aria di campagna. Sono questi gli ingredienti del “gelato agricolo” che hanno permesso a vecchie aziende contadine di rilanciarsi con il business dei prodotti a chilometri zero. Una “moda” che ha avuto origine, ormai 16 anni fa, nelle campagne del torinese, a Poirino. Lì, per dare una nuova (fortunatissima) vita all'antica cascina San Pietro, Alfonso Burzio, sua moglie Antonietta e il cognato Giovanni Crivello si inventarono la prima “agrigelateria” d'Italia. Era il primo maggio del 2001.

“Abbiamo deciso – raccontano – di trasformare il latte in eccesso prodotto dalla nostra azienda agricola in un gelato d'eccellenza, utilizzando la frutta dei nostri campi”. È nata così, quasi per caso, un'attività che oggi fattura milioni di euro e ha reso il marchio “San Pé” (San Pietro, ma detto in piemontese) famoso anche fuori dai confini territoriali. Per ottenere tutto questo, però, serviva più di un ottimo prodotto: la vecchia cascina è così stata trasformata in un luogo accogliente e caloroso, adatto ad ospitare le famiglie. Nel tempo, si è poi aggiunta la tettoia trasformata in giardino d'inverno, l'area giochi dedicata ai bambini, la fattoria con gli animali, l'anfiteatro, il campo da beach volley.

Oggi, San Pé è la gelateria ufficiale di Eataly Torino e Pinerolo, ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed frequentatissima dai torinesi, soprattutto nei fine settimana. Ma è anche un luogo didattico, dove le scuole portano i ragazzi a conoscere le varie fasi della produzione del gelato. Il segreto del successo di questo luogo magico lo si capisce già dal nome: il prefisso “agri” sta lì a chiarire la filosofia dei tre fondatori, che prevede l'utilizzo di materie prime a km zero. “Perché – spiegano – il gelato è un’alchimia, bisogna usare gli ingredienti migliori e bilanciarli al meglio”. L'ingrediente principale del gelato San Pé è ovviamente il latte, prodotto rigorosamente dalle mucche della cascina. Non a caso, il gusto che va per la maggiore è il fiordilatte, magari abbinato alla frutta fresca in una delle tante coppe che si possono godere seduti al tavolino. Il gelato è artigianale, senza coloranti né conservanti. Ma anche gli altri prodotti sono freschi e seguono le stagioni. “Siamo prima di tutto agricoltori ed allevatori – spiegano – quindi conosciamo bene tutte le fasi di produzione. La maggior parte delle materie prime che utilizziamo è prodotta da noi. Le altre, poche, le selezioniamo con molta attenzione”.

Oltre al gelato, alla San Pé si possono gustare anche “agipanini” preparati al momento, “agripiade”, formaggi e prosciutti, frutta fresca. Oppure la storica torta “di nonna Rosina”, con frutta di stagione.

Agrigelateria San Pé
Cascina San Pietro 29/A, 10046 Poirino

Orari: dalle 10.30 alle 24.00

Tel. 011.9452651
Email info@agrigelateria.eu

SITO WEB     http://www.agrigelateria.eu/

FACEBOOK  https://www.facebook.com/Agrigelateria-San-P%C3%A8-14278572093124/?fref=ts

Daniele Dangi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium