/ Cronaca

Cronaca | 15 gennaio 2019, 15:35

Sposini truffati, in centinaia sporgono denuncia contro gestori di un wedding planner di Poirino

Perché vittime di un raggiro operato dalla società che prometteva di organizzare matrimoni a prezzi estremamente vantaggiosi: ora sta indagando la Guardia di Finanza di Orbassano

Sposini truffati, in centinaia sporgono denuncia contro gestori di un wedding planner di Poirino

Sono centinaia le coppie di sposini che hanno sporto denuncia nei confronti della coppia che gestiva un'azienda di Poirino, perché vittime di un raggiro operato dalla società che prometteva l’organizzazione di matrimoni a prezzi estremamente vantaggiosi e competitivi.

In breve, la ditta in questione fungeva da raccordo per la fornitura di servizi matrimoniali, appoggiandosi a negozi di bomboniere, orafi, ristoranti, fioristi e a lavoratori autonomi per le riprese video e gli scatti fotografici. La società di Poirino, ricevuto il pagamento delle prestazioni in via anticipata dagli sposi, avrebbe dovuto a sua volta versare quanto dovuto agli effettivi fornitori dei servizi. Ma ciò è avvenuto solo inizialmente. Lo scandalo è scoppiato il 31 luglio scorso, quando decine di clienti hanno organizzato una protesta davanti al negozio di Poirino, vantando crediti e servizi non resi da parte della società di wedding planner.

In seguito, sono state centinaia le querele, provenienti da tutta Italia, pervenute agli uffici della Guardia di Finanza di Orbassano a carico dei gestori della ditta, per la presunta truffa operata ai danni dei neo sposi. Difatti, alcune vittime hanno dichiarato di essersi trovate il giorno delle nozze a dover pagare nuovamente le società fornitrici dei servizi, in quanto le stesse non avevano percepito alcuna somma dalla ditta in questione. La Procura della Repubblica di Asti ha aperto un fascicolo sulla vicenda.

Le indagini finora svolte, condotte dal Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Luciano Tarditi, hanno portato a decine di perquisizioni presso le abitazioni dei fotografi coinvolti, residenti per lo più nella provincia di Torino, al fine di rinvenire gli album e i video che gli stessi hanno trattenuto in attesa del pagamento della prestazione da parte della società poirinese o, talvolta, richiedendo un secondo pagamento agli sposi stessi. Il materiale fotografico reperito e sottoposto a sequestro sarà restituito agli aventi diritto. Sono stati altresì perquisiti il negozio e le abitazioni riconducibili ai gestori della ditta.

La documentazione sequestrata sarà esaminata dai finanzieri del Gruppo Orbassano.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium