/ Cronaca
Estate 2020 ad Abano Terme: intervista al sindaco Federico Barbierato

Salute e natura, cultura ed enogastronomia: sono questi i pilastri della proposta a "Km 0" del Comune di Abano Terme per l'estate 2020. Che tipo di vacanza verrà offerta? Come verranno accolti i turisti? Ne parliamo con il sindaco, Federico Barbierato

Pubblicato da Torino Oggi su Martedì 5 maggio 2020

Cronaca | 30 maggio 2019, 09:38

Controlli ad alto impatto della polizia a Torino Porta Nuova e dintorni

A Torino misure straordinarie di controllo per la tutela dei viaggiatori e di tutto l’ambito ferroviario: 122 persone identificate

Controlli ad alto impatto della polizia a Torino Porta Nuova e dintorni

Martedì 28 maggio si è svolta la giornata di controlli ad alto impatto della Polizia Ferroviaria, disposta a livello nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria di Roma, nelle stazioni di Torino Porta Nuova, Milano Centrale, Bologna Centrale Firenze S.M.N. Roma Termini e Napoli Centrale.

A Torino il Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta ha messo in campo misure straordinarie di controllo per la tutela dei viaggiatori e di tutto l’ambito ferroviario, che hanno implementato il consueto contrasto delle attività illecite.

Nei servizi di controllo sono stati impiegati operatori della Polizia Ferroviaria, in aggiunta a quelli impegnati nei servizi ordinari, con il risultato di 122 persone identificate, di cui 22 straniere, un cittadino rumeno arrestato in esecuzione di Mandato d’Arresto Europeo per reati contro il patrimonio, denunciato per danneggiamento, accompagnati in ufficio per accertamenti sull’identità personale, segnalazioni amministrative per possesso di stupefacenti con contestuale sequestro di grammi di hashish, sanzionato per ubriachezza, esercizi pubblici controllati e oltre bagagli controllati sia in deposito che a seguito viaggiatori.

Le verifiche nella stazione di Porta Nuova sono state effettuate dagli Agenti Polfer del Settore Operativo, della locale Squadra di Polizia Giudiziaria compartimentale e della Squadra Informativa, che sotto la direzione del Dirigente dello stesso Settore Operativo hanno effettuato mirati controlli, anche mediante la predisposizione di filtri a campione su persone e bagagli, predisponendo varchi modulari realizzati mediante l’uso di tendiflex, in diversi punti dello scalo. Un dispositivo di sicurezza che ha garantito il monitoraggio capillare dei diversificati transiti, utilizzando apparati radio, metaldetector e palmari per la consultazione delle banche dati di Polizia sul posto, nei punti ritenuti più critici e nelle aree di maggiore affollamento.

Hanno concorso ai dispositivi, attuati nei corridoi prospicienti l’atrio partenze e finalizzati ad intercettare persone moleste e a rischio, contingenti messi a disposizione dalla Questura di Torino: due squadre del Reparto Mobile a presidio dei varchi modulari, due unità cinofile, una antidroga e una antisabotaggio, mentre tre pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine hanno controllato il perimetro esterno dello scalo ferroviario, in particolare via Nizza e i giardini di Piazza Carlo Felice, anche in relazione alla presenza di parcheggiatori abusivi. In questo ambito, in Via Galliari, personale del Commissariato Barriera Nizza ha denunciato in stato di libertà un cittadino tunisino di 35 anni trovato in possesso di una decina di grammi di hashish. Complessivamente, in queste aree esterne alla stazione ferroviaria, sono state identificate 40 persone, 22 delle quali straniere.

Proseguirà la capillare opera di controllo posta in essere da personale della Specialità su tutto il territorio di competenza compartimentale, anche in previsione del maggior afflusso di viaggiatori concomitante con l’inizio delle ferie estive.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium