/ Cronaca

Cronaca | 18 aprile 2020, 15:55

Coronavirus, intensificati a Moncalieri i controlli di Polizia Municipale e Carabinieri

Il sindaco Paolo Montagna rinnova l'invito: "Si parla di riaperture, ma nelle prossime due settimane bisogna restare ancora a casa. Altrimenti tutto sarà stato vano e dovremo ricominciare da zero"

Coronavirus, intensificati a Moncalieri i controlli di Polizia Municipale e Carabinieri

In questo fine settimana a Moncalierri è in atto un ulteriore sforzo di Polizia Municipale e Carabinieri per quanto riguarda i controlli.

Pattuglie sono presenti in ingresso ed in uscita dalla tangenziale sud e posti di controllo sono stati attuati in strada Torino e in strada Genova. L'obiettivo è la verifica delle autorizzazioni previste per l'ingresso a Moncalieri, scoraggiando i cosiddetti 'furbetti del coronavirus'. Le forze dell'ordine sono state ringraziate dal sindaco Paolo Montagna per il lavoro che stanno facendo, ma poi l'invito è stato una volta ancora rivolto a tutti: "E' nella responsabilità di ognuno di voi e di noi, la soluzione di questa emergenza".

"Vogliamo continuare ad essere la grande Comunità che siamo. Ma per farlo, bisogna continuare a restare a casa", ha aggiunto il primo cittadino. "So che ogni giorno che passa, è più faticoso. So che si parla di riaperture, perché è oggi che bisogna organizzare i prossimi mesi. Ma nelle prossime due settimane bisogna continuare a stare a casa. Altrimenti ogni sforzo fatto sarebbe vano e saremmo costretti ricominciare da zero: non possiamo permettercelo".

Infine sulla Fase 2, il sindaco di Moncalieri ha ribadito un concetto già espresso: "Non abbiamo soluzioni in tasca, né la bacchetta magica. Non promettiamo miracoli, ma nessuno resterà indietro. Sono parole che vogliamo frequentare".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium