/ Cronaca

Cronaca | 18 aprile 2020, 10:28

Nichelino, niente più acqua calda in alcuni palazzi di via Pracavallo: scoppia la protesta di una trentina di famiglie

Intervenuto anche il sindaco Tolardo (assieme ai carabinieri) per riportare sotto controllo la situazione

Nichelino, niente più acqua calda in alcuni palazzi di via Pracavallo: scoppia la protesta di una trentina di famiglie

Una trentina di famiglie di via Pracavallo a Nichelino hanno inscenato una forte protesta, non avendo più a disposizione l'acqua calda nei palazzi dove abitano.

Il problema è nato a seguito della dalla decisione di Atc di staccare la centrale termica dall'acqua (che garantiva il servizio tutto il giorno), a causa di una crescita dei costi diventata - a suo dire - insostenibile. Per risolvere il problema diventa necessario installare il boiler elettrico, ma in molti si sono ribellati a questa decisione. "Vogliamo il boiler a gas: costa meno di quello elettrico e ci garantisce lo stesso servizio", hanno fatto sapere alcuni residenti. E dai balconi è esplosa la protesta, tanto da costringere i carabinieri ad intervenire.

A stretto giro di posta, per riportare sotto controllo la situazione, è arrivato anche il sindaco Giampiero Tolardo, dopo aver già preso contatto con Atc: "Il problema riguarda i nuclei che non hanno aderito alla proposta di installazione di boiler elettrici avanzata dall'azienda per risparmiare sull'utilizzo di gas consumato dalla caldaia da un magawatt. Non è stata una buona idea limitare l'erogazione dell'acqua sanitaria alle famiglie".

Sì, perché fino a ieri l'acqua calda funzionava solo dalle 7 alle 10 di mattina,  nell'ora di pranzo e dalle 17 alle 20. "Questa cosa doveva essere condivisa con l'Amministrazione, per di più in un periodo di allerta sanitaria", ha sottolineato il sindaco di Nichelino.

Alla fine è stata trovata la mediazione in grado di accontentare tutti: l'acqua calda ci sarà dalle 6 alle 22, fino a quando non sarà stato possibile installare sistemi idonei per attuare un risparmio sui consumi, ma ad emergenza finita.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium