/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 20 maggio 2020, 08:55

Interplay digital al via questa sera con Silvia Gribaudi e Vilma Pitrinate

Appuntamento alle ore 20.30 sui canali social e sul sito

Interplay digital al via questa sera con Silvia Gribaudi e Vilma Pitrinate

Debutta questa sera, mercoledì 20 maggio, la ventesima edizione di Interplay, il festival di danza contemporanea che quest'anno va in scena in versione digitale. Un programma di spettacoli, trasmessi nella loro interezza, introdotti da una intervista all’artista, condotta assieme al direttore Natalìa Casorati da un giornalista specializzato.

Attraverso lo schermo, spesso con progetti ripensati dagli stessi autori per adattarsi al nuovo medium, la pienezza della magia della danza e della creatività che sa adattarsi e rendersi accessibile anche nei momenti più complessi.

L'appuntamento è su Facebook, Instagram, YouTube e sul sito www.mosaicodanza.it, dal 20 al 30 maggio, a partire dalla ore 20.30.  
 
Il tema del festival 2020 è quello della sfida: scelto prima della pandemia, diventa oggi ancora più urgente e attuale. La sfida, la competizione vista come gara per la supremazia sta mettendo a nudo le debolezze e fragilità dei singoli rispetto alla natura troppo maltrattata e a un sistema che lascia molti ai margini della società. 

A inaugurare il festival, in una serata ricchissima che si sarebbe dovuta tenere alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, l'introduzione del giornalista e critico Sergio Trombetta e dalle 21 gli spettacoli della coreografa torinese Silvia Gribaudi e la lituana Vilma Pitrinate.

La coreografa torinese propone una versione digitale del suo spettacolo, "Graces", un behind the scene costruito appositamente per Interplay Festival. Contiene l'eco della relazione con i luoghi e le persone che hanno ospitato la compagnia e la visione di come ogni cosa, ogni singolo attimo presente, possa diventare parte preziosa della costruzione artistica.

Graces è una performance ispirata alla scultura e al concetto di bellezza e natura che Antonio Canova realizzò tra il 1812 e il 1817. Cos’è la bellezza? Come si manifesta? L'ispirazione è mitologica. Le tre grazie, Euphosyne, Aglaea e Thalia, figlie di Zeus, erano creature divine in grado di diffondere splendore, gioia e prosperità. I tre corpi maschili, tre danzatori in un luogo e in un tempo sospesi tra l’umano e l’astratto. Con loro anche la stessa Gribaudi, in una performance dove il maschile e il femminile si incontrano, lontano da stereotipi e ruoli, liberi, danzando il ritmo stesso della natura. La poetica della coreografa, ancora una volta, trasforma in modo costruttivo le imperfezioni elevandole a forma d'arte tramite una comicità diretta, crudele ed empatica in cui non ci sono confini tra danza, teatro e performing arts.

In prima nazionale, Vilma Pitrinate presenterà a seguire la versione digitale di Match 2, uno spettacolo che esplora la competizione attraverso uno sfoggio grottesco e comico di ego e aggressività, e desidera farsi metafora della società attuale, rivelandone l’aspetto competitivo, una delle caratteristiche che meglio delinea i nostri tempi. La competitività, infatti, riguarda il nostro mercato economico, il nostro lavoro, le nostre relazioni e, in fondo, ogni aspetto della vita quotidiana. Un progetto nato con l’intenzione di interrogarsi sui concetti di miglioramento, arricchimento e progresso e, allo stesso tempo, di analizzare i sistemi di valore che dirigono e formano il comportamento, la cultura, la società.
In sgargianti tutine psichedeliche, le performer si muovono in simbiosi sul palco, ognuna cercando di imitare e superare l’altra. Si alternano momenti di foga a momenti di calma, in cui la coreografa Pitrinaite e la danzatrice Sabina Scarlat (costumista dello spettacolo) si sfidano continuamente in vari esercizi. In uno splendido connubio tra danza e teatro, le due "concorrenti" rivelano gli aspetti più ridicoli della rivalità e la nostra necessità di paragonarci continuamente agli altri.

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium