/ Cronaca

Cronaca | 23 maggio 2020, 11:05

Chieri, scuola e disabilità. Giordano: "Attivati gli interventi domiciliari per gli alunni"

L'assessore: "Proseguono anche le attività a distanza"

Chieri, scuola e disabilità. Giordano: "Attivati gli interventi domiciliari per gli alunni"

"Per dare una risposta alle esigenze dei minori e delle loro famiglie, non solo proseguiremo, fino al termine dell’anno scolastico, le attività a distanza per tutti gli studenti con disabilità,  ma a partire da lunedì 25 maggio erogheremo prestazioni individuali presso il domicilio per gli alunni con disabilità gravi, servizio che potrà continuare anche per il periodo estivo”: lo annuncia l’assessore all’Istruzione di ChieriAntonella Giordano. La Giunta comunale ha approvato una delibera che rimodula il servizio educativo a favore degli alunni con disabilità nel sistema scolastico, che è affidato alla Cooperativa Cittattiva di Chieri. Si tratta di un servizio di assistenza educativa che si svolge all’interno degli istituti scolastici, per sostenere l’integrazione degli alunni con disabilità e a supporto degli insegnanti di classe e di sostegno.

La sospensione delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado disposta dal DPCM del 9 marzo, aveva riguardato anche questo servizio di assistenza educativa, e il Comune aveva deciso di avviare una serie di interventi a distanza, in accordo con i dirigenti scolastici delle scuole di Chieri, i team di classe e la Cooperativa Cittattiva: attività ludico creative (storie animate, laboratori creativi e/o musicali) da seguire settimanalmente tramite gli strumenti social, in collaborazione con la Biblioteca Comunale, interventi con gli alunni con skype, videochiamate e piattaforme on line delle scuole, ma anche interventi meno strutturati per i ragazzi gravi al fine di non far sentire soli gli alunni e le loro famiglie (per esempio telefonate quotidiane).

“Dal momento che questi interventi on line, avviati sperimentalmente dal mese di aprile, hanno dato esiti positivi – spiega l’assessore Antonella Giordano – e visto che le scuole rimarranno chiuse fino al termine dell’anno scolastico, abbiamo stabilito non solo di proseguire le attività promosse a distanza ma di attivare, per gli alunni con disabilità gravi, un intervento presso il domicilio, certamente  più efficace rispetto a quello realizzato on line. Inoltre, con la fine dell’anno scolastico, nel periodo estivo queste prestazioni domiciliari potranno essere estese ad un numero maggiore di minori, nel caso non vengano realizzate sul territorio attività estive rispondenti alle loro necessità”. 

Anche queste prestazioni individuali domiciliari saranno svolte dalla Cooperativa Cittattiva, secondo norme e protocolli ben precisi indispensabili per la tutela della salute dei minori, delle famiglie e degli operatori. Alla Cooperativa verranno riconosciuti i costi dovuti all’acquisto dei dispositivi sanitari di protezione per i propri dipendenti e per l’accensione di polizza infortuni a favore dei singoli minori assistiti.

“Insieme al sindaco e alla giunta abbiamo fortemente voluto attivare durante questa fase il servizio di educativa domiciliare per i bambini e i ragazzi con disabilità gravi - continua l’assessore Antonella Giordano - un servizio  che pochi Comuni sono riusciti ad organizzare per la complessità della situazione. A noi è sembrato importante farlo per offrire un sostegno ancora maggiore alle famiglie e agli studenti che forse più di altri stanno soffrendo la chiusura delle scuole”.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium