/ Attualità

Attualità | 03 luglio 2020, 11:40

Tredatre: quando la passione per la cucina diventa un affare di famiglia

Breve storia di tre fratelli e del loro ristorante sotto la Mole

In foto: I tre fratelli del Tredatre

In foto: I tre fratelli del Tredatre

Per mangiare a Torino c’è l’imbarazzo della scelta: tante tipologie di locali e cucine diverse sparse per la città rendono l’offerta gastronomica del capoluogo piemontese molto variegata.

Mangiare un’eccellente cucina italiana o un’ottima pizza sotto la Mole, nella tranquillità dell’area pedonale, però, non è così semplice. In via Verdi 33, dove una volta c’era la storica gelateria Pepino, oggi c’è Tredatre, una vera e propria accademia del Gusto.

Per gli appassionati di cinema, ricordiamo che la Mole ospita il Museo Nazionale del Cinema, mentre per chi volesse vedere Torino dall’alto è possibile usufruire dell’ascensore che sale all’interno del simbolo della città. Insomma, il pranzo o la cena da Tredatre potrebbe essere la degna conclusione alla visita alla Mole.

Ma perché Tredatre? I proprietari hanno giocato col numero tre: oltre che il civico, Tredatre richiama i tre fratelli torinesi (Michele, Alessandro ed Ettore) che hanno aperto questo ristorante nell’ormai lontano maggio 2004.

Michele è praticamente nato in cucina: ha fatto la gavetta, lavando migliaia di piatti e passando poi a occuparsi di contorni. La sua esperienza è cresciuta col tempo, di pari passo con la passione, fin quando non diventa un cuoco a tutti gli effetti. Poi lascia la cucina e si avventura in sala, imparando cosa voglia dire gestire un ristorante. Nel frattempo, suo fratello Alessandro diventava chef di rango.

E quando Ettore, il più piccolo dei tre, ha deciso di dedicarsi alle pizze, ecco che la visione dei tre fratelli è apparsa subito nitida: tre professionalità in cucina, tre fratelli che si divertono nel proporre ai propri clienti la miglior cucina possibile. È la visione di un locale che non è solo un ristorante-pizzeria, ma un luogo dove trovarsi a proprio agio, in una location unica dove gustare cibo eccellente.

Ma qual è il quid in più di Tredatre? Una parola che racchiude l’idea originaria dei fondatori e il loro concetto di cucina: famiglia. Un concetto che si esprime non solo nel rapporto fra i tre fratelli, ma anche con tutti i loro collaboratori (“Abbiamo avuto e abbiamo collaboratori incredibili”, dichiarano in coro).

Tradizione e innovazione, quindi, si fondono in un menu che si ispira alla cucina piemontese e italiana, con variazioni sul tema. In aggiunta, propongono pizze classiche e pizze speciali con ingredienti selezionati – anche con impasto per celiaci.

Un’offerta che è impreziosita dalla posizione: ai piedi della Mole, in un ambiente caldo d’inverno e in un dehors che in estate fa godere del centro di Torino, senza rumori del traffico. I ragazzi di Tredatre, inoltre, hanno abbracciato la filosofia plastic-free: perché il rispetto per l’ambiente è importante tanto quanto l’amore per i clienti e per la buona cucina.

Per provare Tredatre prenotate il vostro tavolo telefonando allo 011 8391312.

Informazione pubblicitaria

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium