/ Cronaca

Cronaca | 08 luglio 2020, 09:15

Badante senza cuore: raggira l'uomo che deve curare facendosi pagare la casa, l'auto, il dentista e l'estetista

Dal 2017 la donna 48enne si sarebbe fatta dare oltre 500mila euro, convincendo la vittima, 64enne, di essere innamorata di lui e dicendo che un giorno si sarebbero sposati

Badante senza cuore: raggira l'uomo che deve curare facendosi pagare la casa, l'auto, il dentista e l'estetista

Si era affidato a lei perché in condizioni di necessità, ma a lei aveva anche affidato il suo cuore. In cambio, ne ha ricevuto un raggiro durato almeno 3 anni e che ha permesso a una badante italiana di 48 anni di sottrarre all'uomo 64enne di cui avrebbe dovuto prendersi cura una cifra superiore ai 500mila euro.

E' quanto hanno scoperto i carabinieri di Torino San Carlo che hanno bloccato la donna (colpita ora da divieto di dimora a Torino e divieto di avvicinarsi alla casa della vittima). Dalle indagini è emerso che nel corso degli anni - dopo aver fatto credere al malcapitato di essere innamorata di lui e che, un giorno, si sarebbero sposati andando a vivere insieme in Liguria - la badante aveva approfittato del suo deficit cognitivo per farsi comprare una casa (per un valore di oltre 220mila euro, dove vive con i figli), ottenere contanti e assegni per cure dentistiche, interventi di chirurgia estetica, auto, oggetti griffati per lei e per i suoi figli.

L'uomo, accecato dalle illusioni e dall'amore che pensava ricambiato, pensava di aiutare la donna a pagare le tasse e le cure mediche della madre di lei, gravemente malata. Invece nulla di tutto questo: solo un piano cinicamente messo in atto dalla badante. A dare l'allarme ai carabinieri è stata la banca, che ha segnalato un flusso anomalo di denaro, con prelievi ripetuti e importanti, oppure uscite tramite bonifico. Si stima che, tra il 2017 e il 2020, siano stati prelevati oltre 132mila euro.

L'uomo, che non ha familiari stretti, è stato affidato ai servizi sociali, mentre alla donna - oltre alle limitazioni di avvicinamento per il reato di circonvenzione di incapace continuata e aggravata - è stato sequestrato il conto corrente, così come la casa dove vive, nella zona Nord della città, perché ritenuta appunto con il raggiro.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium