Elezioni comune di Torino

 / Cronaca

Cronaca | 25 agosto 2020, 20:10

Nichelino, il funzionario del Comune finito in manette per corruzione si dimette e va in pensione

Antonio Pastorelli sarà collocato in pensione dal 1° febbraio 2021, dopo 40 anni di servizio

Nichelino, il funzionario del Comune finito in manette per corruzione si dimette e va in pensione

A marzo, quando l'emergenza coronavirus iniziava ad imperversare, la vicenda aveva suscitato grande clamore a Nichelino. Un funzionario del Comune era finito in manette con l'accusa di corruzione assieme a un dipendente di una ditta di pulizie.

A cinque mesi di distanza Antonio Pastorelli, l'uomo finito nella rete della Guardia di Finanza, si è dimesso e non è più un un dipendente comunale. Era stato arrestato per aver favorito (secondo l'accusa) un’azienda della provincia di Torino nel piano sanificazioni da effettuare nei locali del Municipio di Nichelino.

Pastorelli ha presentato il 30 luglio scorso le dimissioni e la contestuale domanda per chiedere l'aggancio alla pensione: entrambe le richieste sono state accettate e da febbraio del 2021 andrà in pensione dopo 40 anni di servizio.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium