/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 14 ottobre 2020, 19:02

Problematiche del settore ferroviario, i sindacati alla Regione: "Chiediamo chiarezza"

in II Commissione consiliare permanente Regionale sono state audite le OO.SS Filt, CGIL, FIT, CISL e UGL Autoferro

Problematiche del settore ferroviario, i sindacati alla Regione: "Chiediamo chiarezza"

In data odierna le OO.SS Filt, CGIL, FIT, CISL e UGL Autoferro sono intervenute all’audizione in II Commissione consiliare permanente Regionale, per porre l’attenzione sulle problematiche del settore ferroviario di GTT al Consiglio Regionale nel periodo più delicato dello stesso, con il subentro di Trenitalia e di RFI per la parte manutentiva e delle officine.

All’incontro erano presenti per la Regione l’Assessore ai Trasporti Marco Gabusi il Dott. Paonessa per AMP, l’Ing. Fantini e l’Ing. La Scala per GTT, Il Sindaco e l’Assessore ai trasporti di Rivarolo, per le parti Sociali Santomauro e Pagliarin per Filt Cgil, Furfaro per Fit Cisl e Monaco e Filoramo per Ugl Autoferro. Il Presidente della II Commissione consiliare permanente, competente in materia di trasporti, ha chiesto alle OO.SS di partecipare all’audizione essendo interessate sia alla vertenza sui parcheggi GTT S.p.A. sia alla problematica dell’officina Ferroviaria siti entrambi in Rivarolo Canavese. 

“È stata chiesta chiarezza su come verrà gestita la tratta ferroviaria Rivarolo Pont essendo ancora utilizzati treni a gasolio: l’azienda per voce dell’Ing. Fantini rassicura dichiarando che l’elettrificazione della tratta sta andando avanti, tramite RFI per l’esecuzione dei lavori e Italfer per la parte di progettazione. Punto dolente l’officina di Rivarolo, malgrado le richieste delle OO.SS di spostare le lavorazioni del tecnico Extraurbano gomma, si prevede la chiusura della stessa con uno spostamento di una parte dei lavoratori all’officina di Ciriè. Su questo GTT spera con l’aiuto di tutti gli attori oggi presenti di ricollocare i lavoratori restanti. Per l’officina di Ciriè stessa sorte ma spostata più in avanti con i tempi” spiegano i sindacati.

“Gabusi dichiara che i soldi per il rifacimento della elettrificazione della tratta Rivarolo Pont, sono in parte disponibili, ma sia attendono i fondi dello Stato, occorreranno circa 18 mesi per completare il tutto. Naturalmente le considerazioni fatte sono parte integrante della discussione, che ha come fine essenziale il mantenimento dell’occupazione e delle competenze acquisite dai lavoratori di GTT che si apprestano a transitare a breve in Trenitalia o RFI. Le scriventi OO.SS Filt CGIL Fit CISL e Ugl Autoferro continueranno a controllare e migliorare se possibile questa transizione” conclude la nota.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium