/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 20 ottobre 2020, 15:45

Campidoglio, al via i nuovi lavori di moderazione del traffico

La sindaca Appendino ha annunciato le nuove modifiche che interesseranno il borgo vecchio. L'intervento si concluderà entro il mese di novembre

Campidoglio, al via i nuovi lavori di moderazione del traffico

Partiranno a breve i nuovi lavori per la moderazione del traffico a Campidoglio. L'intervento, che interesserà in particolare il borgo “Vecchio” tra Corso Svizzera, Via Cibrario, Corso Tassoni e Via Balme, si concluderanno entro il mese di novembre.

Ad annunciarne l'imminente inizio è stata, con un post sulla propria pagina Facebook la sindaca Chiara Appendino: “L'obiettivo – si legge – è quello di permettere una migliore fruizione pedonale e garantire l'accessibilità alle attività artigianali”.

Le modifiche prevedono l'intera pedonalizzazione di Via Fiano e Via Musinè, attuata per liberare dalle auto la scuola dell'infanzia Coniugi Verna, la delimitazione dei confini della “zona 30” attraverso porte di accesso da realizzare con asfalti colorati e apposita segnaletica (in ogni strada su Via Balme e Via Cibrario, ndr), la predisposizione di attraversamenti pedonali rialzati in asfalto rosso per ridurre la velocità e aumentare la sicurezza stradale in Via Balme e l'installazione di archetti porta-bici.

Nell'implementare il nuovo assetto viario non mancheranno inserti di verde con la piantumazione di alcuni esemplari di  Pyrus Calleryana sul tratto terminale di Via Locana verso Via Cibrario e la posa di alcune fioriere con Agrifoglio per indicare le “zone di incontro” del quartiere: “Gli interventi – commenta il presidente della Circoscrizione 4 Claudio Cerrato – sarebbero dovuti partire la scorsa primavera, con un anno di ritardo. Si tratta di un lungo percorso che si conclude, dopo quattro anni di mandato, con questo piccolo ma importante intervento”.

Le soluzioni trovate rappresentano un compromesso con una parte dei residenti contrari alla chiusura totale del borgo alle auto: “Eravamo partiti – prosegue – richiedendo una pedonalizzazione più corposa e la sistemazione dei sedimi stradali: vedremo cosa si riuscirà a fare, nel frattempo c'è stata una raccolta firme e un percorso di mediazione con la cittadinanza che il Comune ha voluto portare avanti”.

Cerrato assicura anche il mantenimento dei posti auto disponibili: “Nel caso specifico – conclude - i parcheggi verranno conservati; qualora avvenga un intervento in loro prossimità, gli stessi verrebbero comunque traslati o spostati e non tolti; stesso discorso vale per gli stalli riservati a persone con disabilità”.

Marco Berton

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium