/ Cronaca

Cronaca | 08 dicembre 2020, 18:10

Il virus non ferma la corsa ai regali: una "folla mascherata" prende d'assalto il centro di Torino [VIDEO e FOTO]

Tantissime persone nelle vie dello shopping: tutti rigorosamente con la mascherina. Tra sacchetti e negozi presi d'assalto, spuntano anche i vigilantes

Il virus non ferma la corsa ai regali: una "folla mascherata" prende d'assalto il centro di Torino [VIDEO e FOTO]

Il freddo e il virus non fermano lo shopping dell'Immacolata. E' una grande "folla mascherata" quella che oggi si è riversata nel centro di Torino per effettuare gli acquisti natalizi: da via Garibaldi a via Roma, passando per via Lagrange e via Po, sono tanti i torinesi che hanno scelto l'8 dicembre per effettuare i regali di Natale.

Una bella notizia per i commercianti, che dopo settimane di chiusure e stenti, hanno visto finalmente i loro negozi animarsi di clienti disposti anche a rimanere fuori in coda e aspettare diligentemente il loro turno sotto una leggere pioggia pomeridiana.

Lo shopping dell'Immacolata è stato controllato a vista sia dalle forze dell'ordine, presenti con pattugliamenti a piedi e addirittura a cavallo, che dai vigilantes fuori dalle grandi catene. Alla Rinascente, per esempio, il personale del centro commerciale ha regolato gli accessi per evitare che troppe persone si accalcassero all'interno della struttura. In centro però, viste le tante persone presenti, difficile tenere le distanze: a salvarsi solo le piazze di Torino, grandi abbastanza da consentire un adeguato distanziamento.

Chi rischia di storcere il naso guardando le immagini delle vie piene e dei negozi presi d'assalto dai torinesi sono invece i virologi e le autorità locali, che avevano predicato senso di responsabilità e cautela. Se gli inevitabili assembramenti, soprattutto nelle vie strette come via Lagrange e via Garibaldi, avranno conseguenze o meno dal punto di vista sanitario lo si capirà solo tra una decina di giorni, quando il Piemonte spera di ritrovarsi in zona gialla.

Oggi, nel giorno dell'Immacolata, i torinesi si sono concessi una giornata di acquisti: mascherine a parte, è sembrato di essere tornati indietro nel tempo di un anno esatto. Quando il Covid non aveva stravolto le vite di tutti. 

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium