/ Attualità

Attualità | 04 gennaio 2021, 16:10

Raid vandalico a Nichelino, Tolardo durissimo: "Gli autori di questa idiozia paghino tutti i danni"

Il sindaco parla di un "gruppo di ragazzini annoiati che pagano il difficle periodo che stiamo vivendo, ma questo episodio poteva provocare gravi danni a persone o cose. Atto ingiustificabile"

Giampiero Tolardo e le forze dell'ordine di Nichelino

duro commento del sindaco di Nichelino Tolardo, che ha incontrato le forze dell'ordine dopo i fatti avvenuti al quartiere Boschetto

"La scorsa notte, nei pressi del centro d'incontro Boschetto, si è consumata l'ennesima idiozia di un gruppo di ragazzini annoiati, che solo il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato che potesse provocare danni a persone o cose". Così, attraverso la sua pagina Facebook, il sindaco di Nichelino, Giampiero Tolardo, è tornato nelle scorse ore sull'episodio avvenuto nella notte tra sabato e domenica di fronte al comitato di quartiere di via Pertini.

Un atto vandalico e un rogo, innescato da un ragazzo di origine marocchina di 19 anni (che si era vantato sui social dell'episodio), per questo già denunciato dalle forze dell'ordine, che adesso sono al lavoro per risalire agli altri autori di una bravata che ha rischiato di creare danni simili o anche superiori a quelli avvenuti un mese fa al centro incontro dell'Oltrestazione.

"Non è mia intenzione generalizzare e caratterizzare la comunicazione in una sorta di scontro intergenerazionale", ha aggiunto Tolardo. "Nei mesi del lockdown ho parlato con molti ragazzi adolescenti o poco più, e ne ho avuto un'ottima impressione. È chiaro che il periodo che stiamo vivendo, dalle restrizioni nella libertà di movimento alla didattica a distanza, ha prodotto delle ripercussioni anche in quella fascia d'età".

Il sindaco di Nichelino con questo non ha voluto però attenuare la gravità di quanto accaduto. "Grazie alla presenza delle telecamere che sono state installate in questi mesi, queste situazioni verranno sempre più perseguite dalle forze dell'ordine. In questo caso poi, grazie alla pubblicazione sui social di alcuni video per i Carabinieri è stato semplice individuare i responsabili e denunciarli".

Infine, Tolardo si è augurato che la vicenda non si risolva con una semplice lavata di capo per i responsabili: "Chiederò oltre alla sanzione per la violazione del coprifuoco, che paghino gli eventuali danni provocati e che ripuliscano i luoghi del rogo", ha concluso il sindaco di Nichelino.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium