/ Cronaca

Cronaca | 19 gennaio 2021, 15:55

Non segnalò violenza su un'allieva, preside di un istituto tecnico a processo

L'episodio risale al 2017. La ragazzina aveva confidato a una insegnante di essere stata molestata, in passato, dal compagno della nonna

aula di tribunale

preside di un istituto tecnico a processo a Torino

Omessa denuncia è il reato che la procura muove nei confronti della preside di un istituto tecnico professionale accusata di non avere segnalato alle autorità competenti un presunto caso di violenza sessuale ai danni di una allieva (in un contesto non scolastico).

L'episodio risale al 2017. La ragazzina aveva confidato a una insegnante di essere stata molestata, in passato, dal compagno della nonna. Il processo si è aperto oggi a Torino. La professoressa aveva immediatamente contattato i genitori e la direttrice, e tutti si erano incontrati a scuola per discutere della situazione.

"Ai familiari della mia allieva - ha ricordato l'insegnante - dissi che sarebbero stati contattati dagli inquirenti. Ma la preside mi corresse: no, non esageriamo, c'è un iter".

"Per un anno - ha testimoniato la mamma della ragazza - siamo rimasti ad aspettare. Pensavamo che la scuola ci avrebbe detto qualcosa, ma così non è stato. Così ci siamo rivolti a un avvocato". L'esposto è del 28 maggio 201 e anche il nonno ora è imputato.

L'insegante, docente di lettere e storia, ha riferito che la giovanissima allieva le consegnò un bigliettino in cui parlava di quanto le era accaduto. "So - ha aggiunto - che aveva appena letto un romanzo, intitolato Tredici, dove la protagonista sceglie di togliersi la vita dopo avere subito una violenza. Forse si spaventò. E decise di raccontare tutto".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium