/ Cronaca

Cronaca | 04 febbraio 2021, 14:24

San Donato, la tombola in piazza Barcellona può costare fino a 10mila euro di multa

La segnalazione di Potere al Popolo: la Befana Popolare organizzata il 10 gennaio è stata interrotta dalle forze dell'ordine e seguita da una sanzione per assembramento e una per gioco d'azzardo

Bambini girotondo

Polemiche dopo una manifestazione in piazza Barcellona

Hanno multato la befana”: la provocazione è stata lanciata dalla sezione locale di Potere al Popolo per le conseguenze di un evento organizzato dalla Casa del Popolo Estella (gestita dallo stesso gruppo in via Martinetto 5H) la scorsa domenica 10 gennaio in piazza Barcellona. A finire sotto la lente di ingrandimento è stata la Befana Popolare, giornata di socialità con tanto di tombola collettiva, letture per bambini e animazione.


Doppia multa

La scelta di proporre un momento di condivisione agli abitanti del quartiere potrebbe però costare molto caro agli organizzatori: “Carabinieri e polizia municipale - raccontano – sono intervenuti, a detta degli stessi agenti, su segnalazione di un consigliere di circoscrizione a cui tanta allegria concessa a famiglie del quartiere e a bambini deve esser risultata indigesta, intimandoci di terminare l'evento. Con nostro grande stupore pochi giorni dopo siamo stati convocati dai vigili per notificarci un assembramento inesistente e una denuncia per aver promosso un 'gioco di sorte o d'azzardo'. Ora ci ritroviamo due multe: una da 400 euro e l'altra compresa tra i 1000 e i 10mila euro”.

Da Potere al Popolo contestano fermamente le irregolarità riscontrate e rilanciano mettendo in luce lo spirito aggregativo dell'iniziativa: “Le persone - aggiungono – erano tutte distanziate e con mascherina, l'evento si è svolto in un grande spazio all'aperto, nessuno ha puntato soldi o comprato le cartelle della tombola ma è stato completamente gratuito: i premi in palio erano simbolici come una bottiglia di spumante o qualche libro di fiabe. A fronte del peso del distanziamento sociale, in questi mesi ci siamo chiesti come avere cura della nostra comunità: la befana, le fiabe e la tombola sono state la nostra risposta nel rispetto delle prescrizioni anti-Covid”.


Comunità e socialità

Da qui la scelta di voler ripartire con le iniziative pubbliche: “Abbiamo deciso - concludono – di pagare la multa per assembramento, pur senza meritarla, ma contesteremo quella assurda per gioco d'azzardo. Utilizzeremo il colpo che hanno tentato di infliggerci anche per rilanciare la nostra presenza nel quartiere e in piazza Barcellona, rompendo isolamento e solitudine con l'obiettivo di sperimentare una socialità sana e sicura perché sosteniamo la necessità di creare momenti in cui costruire una comunità forte e solidale”.


La replica dal Comune

A confermare i fatti è la stessa polizia municipale: “L'intervento - replicano – c'è stato e, se ha richiesto anche l'intervento dei carabinieri, è perché la situazione in piazza era meritevole di attenzioni. Dopodiché, il verbale potrà essere contestato e, come avviene in tutti gli altri casi, se le ragioni verranno riconosciute valide lo stesso verrà revocato”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium